Una ricetta per un concorso… copiata!!

Ultimamente ho assistito allibita a vari “furti” e plagi di parti del sito o del sito intero… ovviamente senza mai citare la fonte da parte dei Responsabili  o senza che mi fosse stata chiesta l’autorizzazione all’utilizzo delle foto.

Certo la faccia tosta umana non ha limiti… dico io… passi copiare la ricetta senza cambiare nemmeno una virgola (fatica eh usare il cervello?)…  passi rubare la foto (fatica rifare la ricetta?)… ma copiare entrambi e spacciare la foto come propria … questo proprio no… è davvero troppo… soprattutto se per partecipare ad un concorso!!!!

Questa è la cosa più spiacevole che mi sia successa…. adesso vi racconto la storia… sabato sera, a casa con 2 linee di febbre (solito culo)… navigando su internet vedo un concorso, penso “Quasi quasi partecipo!!”… leggo il premio e penso che in realtà non mi interessa, se scelta, andare ad esibirmi preparando e raccontando la ricetta al fine di mostrarmi e per ricevere poi un attestato… tuttavia decido di partecipare… penso “Vediamo che ricette sono state inviate così non mando niente di simile”… e mentre sfoglio le ricette riconosco la foto di un mio piatto con relativa ricetta! Le mie mezze penne salsiccia e funghila mia foto! (doppio culo!)

Ecco qua lo screenshot della pagina incriminata… sotto vi racconto la storia…

Mezze-penne-salsiccia-e-funghi-copiate

Sdegnata dalla faccia tosta dell’utente monia76 che spaccia per sua roba che non lo è… scrivo agli organizzatori del concorso a ben tre indirizzi e-mail (non farò pubblicità di nessun tipo e non ci tengo nemmeno anche per il pessimo comportamento tenuto nei miei confronti) linkando la ricetta copiata e la mia ricetta con foto passo passo sul sito.

Ovviamente chiedo che l’utente in questione sia redarguito per il grave e scorretto comportamento e che la ricetta sia o eliminata o pubblicata con il mio nome. Faccio anche presente che capisco che loro non hanno responsabilità diretta per il comportamento scorretto di un utente!

Nel frattempo mi registro ed invio la mia ricetta… che, come riportato, viene pubblicata il primo giorno utile  (martedì).

Ma la mia segnalazione considerata men che zero (neanche un controlleremo e le faremo sapere)… giovedì sera invio nuovamente la mail… venerdì ora pranzo mi decido a telefonare al numero verde.

Una signora gentilissima mi fa raccontare tutto e raccoglie i miei dati… la sera ricevo una mail di risposta che riporto integralmente rispettando la privacy

Gentilissima dott.ssa *****,
abbiamo ricevuto la sua mail di segnalazione e il dettaglio della sua telefonata al numero verde.
Stiamo lavorando per rispondere alla sua richiesta. Le faremo sapere appena possibile.

Cordiali saluti,
lo staff   *******

Da questa mail nessun altra comunicazione… e per diversi giorni continuo arrabbiata a vedere lì la mia ricettina con quel nome utente che non è il mio!

Ieri (dopo 1 altra settimana dalla mail di risposta) verifico e vedo che la ricetta è stata tolta… sono passate quasi 2 settimane, neanche 2 righe per avvisarmi delle rimozione o una telefonata di scuse!

Che dire al “colosso” che ha organizzato il concorso… una vergogna! Da queste piccole cose si riconosce la serietà di un’azienda! Si inseriscono e pubblicano le nuove ricette ma non si risponde alla segnalazione di un abuso nè tantomeno si elimina la ricetta incriminata… voi come lo giudicate?

A verificare che la ricetta era stata copiata occorrevano 3 minuti, a cancellarla altri 3 al max… per un totale di quasi 14 giorni di tempo… lenti? Se fanno la pasta con questa velocità… mi sa che arriva scaduta sulle nostre tavole!!!!

Se tutto va bene… riceverò una risposta via mail forse tra un mese! Vi terrò aggiornati…

PS. Non vi dico quante volte mi sono immaginata per divertimento la cara monia76 a realizzare la ricetta prescelta e a raccontarne la storia… senza nessun senso di colpa ovviamente… ;-)

***********

E dopo altri 2 giorni dalla tiritera già raccontata (cioè più di 1 mese dopo la mia segnalazione e ben 10 giorni dopo la risposta di presa in carico della segnalazione) arriva la seguente mail

> Gentile ******  ******** (Nome Cognome, sparito il titolo dott. e pure il cognome era sbagliato… una volta tanto che basterebbe soltanto ri-copiare… non ci si riesce proprio a ricopiare al 100%!!),
> abbiamo verificato la sua segnalazione e provveduto ad eliminare dal sito
> ************ la ricetta copiata dal suo sito. Siamo molto dispiaciuti
> per  quanto è accaduto, purtroppo non possiamo verificare l’originalità di
> tutte  le ricette che riceviamo; pertanto la ringraziamo vivamente per
> averci segnalato questo abuso.

> La esortiamo a continuare a visitare il nostro sito ************ e
> ci  auguriamo che anche lei, che è autrice di ricette gustose e in linea
> con lo  stile ********, partecipi alla nostra iniziativa “***********”,
> condividendo con noi le sue ricette.
>
> A disposizione per qualsiasi altra sua segnalazione o domanda.
>
> Cordialmente,
> lo staff  *********

printfriendly-pdf-button
Iscriviti via WhatsApp
Offerte amazon

Ricette correlate

Info per Una ricetta per un concorso… copiata!!

Ricetta scritta da il
Inserita nelle categorie

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? prova a scrivere gli ingredienti qui sotto:

7 risposte a “Una ricetta per un concorso… copiata!!”

  1. @ Carmine Lamonaca:
    Carmine,
    grazie per il tuo supporto. Io mi arrabbio quando vedo minimizzata la gravità della cosa e vengo “fatta passare” per esagerata… si parla tutti bene quando non riguarda cose personali… eppure tutti siamo passati nella nostra vita per un tipo di delusione simile a quella da me raccontata!
    Nel tuo caso credo di non poter nemmeno immaginare la delusione, il dolore, la tristezza che hai provato nel non veder riconosciuto il tuo merito di aver fondato il locale, la passione, l’impegno, la professionalità profuse in anni di lavoro in quel ristorante…
    Nel tuo caso però me lo spiego meglio (anche se ovviamente non condivido mai i comportamenti scorretti)… te sei un professionista e ci sono motivi economici alla base di certe scorrettezze (mi contengo con i termini).. nel mio caso invece non lo capisco proprio… non sono una cuoca… non ho meriti particolari… faccio ricette molto “da battaglia”, spesso “svuota frigo”… non c’è un giro di affari che giustifichi il tutto… almeno nella mia ottica!
    Comunque grazie davvero del supporto e dei consigli alle ricette!!!

  2. Carmine Lamonaca ha detto:

    Dany, non arrabbiarti… il tuo caso non é unico… sono chef di cucina da 45 anni… vivo in Brasile… e se sapessi… non mi hanno solo plagiato piatti, durante i miei anni di lavoro, ma anche il ristorante intero che vendetti in Danimarca a Copenhaghen… scrivendo sul sito che loro lo avevano fondato… LA BUCA degli ARTISTI… dolore… rivolta… beh… rilassati, perché il mondo é pieno di gente povera di spirito e di intelletto… Ciao buon lavoro

  3. Paolo… non ti dico dove ero io nel 1970… (presente il nostro detto nelle ***** di mì pà?).. comunque ho molto apprezzato tutta la tua descrizione… ho immaginato e assaporato l’atmosfera che hai raccontato… il calore, l’allegria, la magia del tavolo comune e dai mille possibili incontri del Fagioli… di questo ti ringrazio infinitamente…
    Per quanto riguarda le scopiazzature… io la penso in modo opposto a te (ma credo si fosse capito ;-)…)…. non vedo perchè infarcire le mie foto di scritte o date deturpanti la foto stessa… se ci fosse onestà non ci sarebbe bisogno di fare delle regole per far valere i propri diritti… è come dire… mettiamo su ogni auto il nostro nome e cognome e data di nascita per riconoscerla meglio se ce la rubano… non basta il libretto di proprietà a dire che quella macchina è la mia???
    Le mie foto sono caricate sul server ed hanno data e ora di caricamento… e di sicuro quelle “copiate” sono state inserite successivamente!
    Non mi riferisco alla ricetta… visto che non esiste il marchio depositato della ricetta ma.. la foto sì… quella è unica e di proprietà dell’autore!
    Chi arriva sul mio sito sa che quelle foto sono le mie… fotografate passo passo… il piatto finito fotografato da varie angolature… non taglio strisce verticali di foto per non far riconoscere la fonte del piatto alla fonte stessa… non sfuoco il piatto per non citare la fonte… sembra che citare la fonte delle foto sia un reato…
    Mi è capitato di dire bonariamente ad alcuni di inserire certesemente il link alla fonte.. quasi tutti, sgamati, hanno preferito togliere la foto stessa…
    e dovrei credere alla buona fede? Non ci credo più!
    Oltretutto, siccome io non ho un ristorante o attività commerciali (non si parla di disegni nucleari o modelli di alta moda…)… basterebbe anche solo usare il buon senso…
    Sei stanco tu di risalire alla fonte delle ricette?
    Pensa quanto lo sono io di
    – vedere il mio sito clonato che vende viagra, alprazolam, xanax, ecc.
    – vedere mie foto prese senza autorizzazione e veder puntualmente cancellati i messaggi/commenti in cui chiedo l’inserimento del link o l’eliminazione della foto
    – vedere chi partecipa a concorsi senza nemmeno degnarsi di rifare il piatto ed inviare una foto propria (pensa uno quanto ci tiene al concorso se nemmeno si degna di realizzare una ricetta)
    – vedere chi tace di fronte a complimenti per ricette e foto non propri ma rubati (con la successiva giustificazione “Non ho mai detto che foto e ricetta erano mie”…)
    – vedere la propria foto delle farfalle al caviale con crema di zucchine e menta.. spacciata per farfalle kiwi caviale e salmone…
    Ho elencato tutte cose realmente accadute ma senza link… nessuno di questi merita la mia pubblicità…
    Se sei stufo tu.. figurati io!!!!

  4. Paolo ha detto:

    Gran simpatia per chi lavora in B******, meno per chi controlla l’azienda e che di pasta non capisce un ciufolo: http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_pasta

    Per me, da ragazzino, l’unica pasta rigata erano i rigatoni. Tutto il resto era liscio.

    Solo anni dopo, dal Fagioli in piazza dei Tintori a Firenze, ho scoperto le penne rigate, come solo il Gigi sapeva fare… e le rigature avevano un senso.
    Gran posto il Fagioli: mi ci avevano portato alcuni amici fiorentini nel 1970 e ho continuato a frequentarlo per decenni. Se eri solo ti schiaffavano in un tavolo comune all’ingresso, chianti a volontà e incontri incredibili quanto memorabili durante la cena.

    Sulla scopiazzatura delle ricette e ben altro… è un “difetto”/”pregio” insito nel disegno ridondanrte, per usi militari, di internert… mutuato sull’esperienza dei radioamatori durante catastrofi e simili.
    Visto che nel disegno non è prevista una marchiatura a fuoco, giorno mese anno e dove, di ogni messaggio, parlare di copyright o copyleft, è assoltamente ridicolo.

    Un consiglio?
    infarcisci di riferimenti spazio temporali foto, ricette e quant’altro. Che si riconosca che quel tegame di coccio è il tuo. Sono stufo di dovere cercare di risalire alla fonte di ogni ricetta che trovo!

  5. Ciao Matteo… grazie per il tuo commento!
    Ovviamente sono contenta e gratificata dal fatto che il mio sito possa esserti d’ispirazione per qualche ricetta al tuo ristorante… e mi fa ancor più piacere che tu me lo dica! Tuttavia non considero questo un plagio… visto che lo scopo è proprio condividere le mie ricette, tu sei libero di cucinarle e realizzarle per te o i tuoi clienti. :-)
    Vorrei chiarire un punto: come quando si fa una tesi (laurea, specializzazione, ecc.ecc.) occorre citare gli autori nel testo e i titoli dei lavori in bibliografia in modo da non spacciare per propri pensieri che non lo sono, così vale per le ricette sul web! ;-) Il comportamento corretto non sta nel non citarli o nel citare solo cose proprie (l’autoreferenzialità non è mai bella) ma… nel citare la fonte!
    Io non plagio le ricette dei ristoranti perchè nel modo più corretto possibile sottolineo che la RICETTA NON E’ LA MIA, cito il nome del Ristorante e spesso metto anche la piantina satellitare di google che indica dove si trova il ristorante. In qualche modo faccio anche pubblicità… e questo non è plagio. Oltretutto la foto finale sul mio sito non è quella del piatto del ristorante ma è una mia foto, cioè rifaccio interamente la ricetta personalizzandola e fotografandola passo passo.
    Invece prendere una ricetta e una foto da un sito e dire che è propria non tanto la ricetta ma soprattutto la foto (anche se spesso non cambiano nemmeno le virgole della ricetta)… questo è plagio! Basterebbe citare la fonte cioè scrivere in fondo Fonte: https://www.ideericette.it
    Se poi rubando foto e ricetta si partecipa anche ad un concorso… questo è proprio gravissimo! Almeno la fatica di rifare il piatto e fotografarlo mi sembra dovuto…
    Perchè dici che non proteggo il mio sito con copyright? Sul sito c’è anche la licenza creative common sotto le statistiche che linka la pagina http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/ … oltre che la pagina disclaimer privacy linkata in fondo alla pagina https://www.ideericette.it/disclaimer-e-privacy/
    Credi che serva a qualcosa? Fino ad ora ti dico che ho scoperto almeno una decina abbondante di plagi di mie ricette comprensivi di foto.. un po’ triste! Credi che le persone non sappiano che dovrebbero citare per prelevare del materiale?
    L’onestà è interiore.. le leggi servono solo per far valere i propri diritti che altrimenti non verrebbero rispettati! :-(

  6. Matteo ha detto:

    Ciao, complimenti per il sito e le foto tutto molto carino…
    Io ho un ristorante all’estero e devo ammettere di averti plagiato o per lo meno mi sono ispirato a qualche tua ricetta per i miei clienti e spero ti faccia piacere sapere che è piaciuta molto…
    Ovviamente credo che come citi nelle tue ricette tu a tua volta hai plagiato le ricette di famosi ristoranti… certo il comportamento di questa ragazza non è corretto ma in fondo pubblichi la tua “arte” perchè sia disponibile a tutti e fra l’altro non proteggi il tuo sito con copiright… Ti consiglio di farlo in maniera che nessuno possa rubarti foto e nel caso di una ricetta di tua invenzione per lo meno potrai dimostrarne la autenticità. Suerte dall’Uruguay Ciaoooooo

  7. ricetteleggere ha detto:

    Non ho parole per queste cose, sono veramente indegne!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *