Schiacciata (o focaccia) all’olio con mortadella di Bologna

Eccomi in ritardo (come al solito, ultimamente) a pubblicare la schiacciata (o focaccia) all’olio realizzata circa 1 mese fa… una schiacciata importante e con un gusto particolare visto che è stata farcita con la mortadella di Bologna Pasquini da 3 kg vinta al concorso Avionblu ad aprile (ho felicemente barattato un po’ di vino con la mortadella, che io adoro…. ehehehe). Ma al di là della vincita… schiacciata calda fatta in casa farcita con mortadella di Bologna di ottima qualità… non vi dico che profumo e che sapore!! Per la ricetta ho confrontato la nostra solita ricetta con quella contenuta nel libro Pane e torte salate: noi abbiamo utilizzato meno lievito (vista la stagione calda che favorisce la lievitazione) e aggiunto un cucchiaio di strutto, che si può tranquillamente omettere, se non dovesse piacere. Il libro comunque lo consiglio a chi avesse voglia di avvicinarsi alla panificazione sia per le numerose ricette e fotografie passo passo, sia per le numerose spiegazioni sui vari ingredienti (farina, lievito, lievito naturale), sia per il piccolissimo prezzo!

Ingredienti:
– 500 gr di farina
– 2 cucchiai di olio
– 1 cucchiaio di strutto (opzionale)
– 1/2 cubetto di lievito di birra (12 gr)
– acqua tiepida q.b.
– 1 cucchiaino di sale fino
– olio extravergine di oliva
– mortadella di Bologna (io mortadella Pasquini Avionblu)

Preparazione:

Mettere la farina a fontana in una ciotola o su una spianatoia. Sbriciolare il lievito al centro.

Aggiungere il sale di lato, lontano dal lievito (meglio sarebbe aggiungerlo dopo)

Versare 2 cucchiai di olio

e aggiungere 1 cucchiaio di strutto

Aggiungere un po’ di acqua tiepida (per comodità, mamma impasta e io faccio le foto)

Fate sciogliere il lievito nell’acqua prima di iniziare a incorporare la farina

Lavorare l’impasto aggiungendo acqua quanta se ne assorbe

continuate a lavorare l’impasto

fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo (in realtà lo abbiamo lavorato un altro po’ ma mi sono scordata la foto)

Far lievitare l’impasto fino a quando non raddoppia il suo volume (sono necessarie da 1 a 2 ore a seconda della stagione);  abbiamo cambiato la ciotola durante la lievitazione perchè ci serviva la ciotola più grossa per mettere a bagno i carciofini da fare sott’olio!!

Trascorso questo tempo, prendere una teglia da forno, ungerla di olio

Stendere l’impasto con le mani in modo che sia alto circa 2 cm (se volete successivamente tagliarla a metà e riempirla) lasciando le impronte delle dita sull’impasto stesso

Versate un filo di olio sopra

Infornate a 200° sul ripiano centrale del forno (statico) per circa 20 minuti

Ed ecco la vostra schiacciata all’olio appena sfornata

Ed ecco la mia mortadella di Bologna vinta al concorso…

Tagliare a pezzi la schiacciata, tagliarla a metà e farcirla con la mortadella di Bologna

Io l’ho servita sul Taglia e servi della Ilsa, il piatto a servire in legno con piano in vetro.. bello e pratico! Buona schiacciata con la mortazza a tutti!

Schiacciata (o focaccia) all’olio con mortadella di Bologna
Vota questo post
Print Friendly, PDF & Email

Info per Schiacciata (o focaccia) all’olio con mortadella di Bologna

Ricetta scritta da il
Tempo totale: minuti
Persone: 6
Inserita nelle categorie
Tag: farina, focaccia farcita, mortadella, mortadella di Bologna, mortazza, olio extravergine, ricette di cucina con foto, schiacciata all'olio, schiacciata farcita, strutto

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? prova a scrivere gli ingredienti qui sotto:

Lascia una recensione

9 Commenti on "Schiacciata (o focaccia) all’olio con mortadella di Bologna"

Notificami
avatar
Emanuela
Ospite

Salve al posto del lievito di birra posso usare il lievito secco? Grazie

Dany - Ideericette
Ospite

Sì, certo.

Emanuela
Ospite

Scusate ma l’impasto deve risultare umido alla fine o asciutto??? Grazieee….. :)

Dany - Ideericette
Ospite

L’impasto non sarà mai asciutto… vista la presenza di olio sarà sempre un po’ più umido/unto dell’impasto classico del pane.

Giulia
Ospite

Buonissima! mi ricordo certe indigestioni di focaccia a Livorno che non ti dico!!

Noemi trucco e dintorni
Ospite
Noemi trucco e dintorni

Mamma mia… questo spuntino ci starebbe proprio bene, che fameee.

CuciniAmo con Chicca
Ospite

Che bontà!!! poi con la mortazza ancora meglio ;-)

Renzo1934
Ospite

Una trentina di minuti ed inforno. Impasto simile ma con MDP option “pizza” in tutto 45′, teglia e via! finchè reggo…

Giulia
Ospite

Mmmm me ne mangerei una bella fettona ora!!!

wpDiscuz