Sangria: La ricetta originale per un cocktail estivo

La parola sangria fa subito pensare all’estate e alla Spagna. Si tratta di una famosa bevanda a base di vino frutta e spezie. Dopo la ricetta della sangria bianca di Champagne, ecco la ricetta originale della sangria rossa, un cocktail dolce e alcolico che piace a tutti!  Fornita dalla insegnante di spagnolo (originaria di Valencia) di Serena, la sorella della mia amica Sara… il sapore fresco e piacevole della sangria originale è davvero garantito! Se il vino rosso è corposo i gradi alcolici possono arrivare facilmente a 16/18 gradi. Le calorie della sangria rossa è di circa 14Kcal per 100gr di bibita. Senza ulteriori indugi, ecco la ricetta originale per preparare la gustosa sangria spagnola.

ricetta sangria neon

La storia

La storia della Sangria risale alle antiche tradizioni spagnole, dove la bevanda veniva preparata come una variante del vino. La parola “sangria” deriva dal termine spagnolo “sangre,” che significa “sangue.” Questo nome è attribuito al colore rosso intenso che la bevanda assume, simile al colore del sangue.

La Sangria è stata concepita come una soluzione per rendere più piacevole il consumo di vino, specialmente durante le stagioni calde. In origine, la Sangria veniva preparata utilizzando vino rosso, acqua, zucchero e spezie come cannella e chiodi di garofano. Nel corso degli anni, la ricetta si è evoluta e sono state introdotte numerose varianti che utilizzano diversi tipi di vino e ingredienti aggiuntivi.

Ingredienti Sangria

– 1,5 lt di vino rosso
– 1 lt di fanta al limone
– 1 bicchiere di brandy
– 1 bicchiere di Cointreau
– 1 bicchiere di gin
frutta per sangria: 1 banana, 1 pesca, 1 mela, 1 limone…
– 3 /4 cucchiai di zucchero o di più, secondo gradimento

sangria ricetta spagnola

Come fare la sangria spagnola

Sangria ricetta originale. Mettere in un recipiente il vino, i liquori, la Fanta e lo zucchero. Sbucciare e tagliare la banana, la mela e la pesca, tagliare anche il limone ma senza sbucciarlo. Aggiungere la frutta alla bibita e mescolare bene, assaggiare e aggiungere eventualmente più zucchero, a piacere. Ricordate che lo zucchero aumenta la gradazione alcolica.

Mettere in frigorifero almeno 3 – 4 ore prima di servire la sangria rossa, in alternativa si può raffreddare con cubetti di ghiaccio. Se organizzate una festa, posizionate la sangria in un comodo dispenser con tappo ed erogatore.

La ricetta originale della Sangria è semplice ma incredibilmente gustosa. È importante lasciare che gli ingredienti si mescolino e si insaporiscano adeguatamente, in modo da ottenere una bevanda dal sapore equilibrato.

Dispenser sangria con tappo e rubinetto

Navaris Dispenser bevande in vetro 5l - con rubinetto coperchio e stand in faggio - Distributore erogatore acqua bibite calde fredde - Drink dispenser
1.053 Recensioni
Navaris Dispenser bevande in vetro 5l – con rubinetto coperchio e stand in faggio – Distributore erogatore acqua bibite calde fredde – Drink dispenser
  • DRINK ALLA SPINA: oltre ad acqua liscia o gassata, il dispenser per bibite in vetro può essere riempito con tante bevande diverse: limonata, vino, punch, cocktail, succhi di frutta, e tè.
  • CALDO & FREDDO: in resistente vetro borosilicato, il pratico recipiente è adatto sia alle bibite fresche che calde, perfetto sia per l’inverno che durante l’estate, a casa in cucina, in campeggio, in…
  • DATI TECNICI: 1x distributore in vetro resistente al calore (ø20x20cm, peso: 2,5kg), capacità di 5 litri (30 bicchieri), rubinetto in acciaio inox, coperchio e supporto in bambù – senza BPA….

Varianti della Sangria

Esistono molte varianti della Sangria, che si adattano ai gusti e alle preferenze individuali. Alcune delle varianti più popolari includono:

  • Sangria bianca: Preparata con vino bianco al posto del vino rosso.
  • Sangria frizzante: Utilizza vino frizzante, come lo spumante o il prosecco, per una nota frizzante.
  • Sangria di frutti di bosco: Aggiunge fragole, mirtilli e lamponi per un sapore più fruttato.
  • Sangria di pesche: Utilizza pesche mature per un aroma dolce e succoso.
  • Sangria alla rosa: Preparata con vino rosato per un colore più delicato e un gusto raffinato.

Sperimentate con diverse varianti e ingredienti per trovare la vostra Sangria preferita!

Ricetta sangria

Sangria in bottiglia

Sangria dispenser

Video preparazione

Conclusioni

La Sangria è un cocktail estivo dalla Spagna che ha conquistato il mondo grazie al suo sapore fresco e invitante. Con la ricetta originale e le sue numerose varianti, potrete godervi questo delizioso drink durante le calde giornate estive o nelle occasioni speciali con gli amici e la famiglia. Preparatevi a sollevare i bicchieri e brindare alla gioia e alla convivialità con un sorso di Sangria! Ti potrebbe interessare anche la ricetta del Bloody Mary e del Margarita.

In rete gira una divertente Ave Sangria di Martino Dini che vi riporto a seguire.

Ave sangria

Ave, o sangria, piena di frutta,
il tuo odore è con me.
Tu sei benedetta fra le bevande
e benedetto è il frutto sul tuo fondo, laggiù.
Santa sangria, che metti il brio,
prega per noi bevitori,
adesso e nell’ora di saldar la cuenta.

Salute.

In alternativa potete provare il cocktail acqua di Valencia (Agua de Valencia in spagnolo), è una bibita a base di cava (un vino spumante spagnolo) o champagne.

4.8/5 (22 Recensioni)

Libri per cocktail e liquori

21 commenti su “Sangria: La ricetta originale per un cocktail estivo”

  1. Chiodi di garofano e cannella sono indispensabili. Al posto del brandy ho messo acquavite e al posto della gassosa, semplice acqua frizzante. Poco zucchero… De gustibus… Ah, il vino? Cannonau di Sardegna!

      1. Vero, confermo! Sono appena tornato dalla Spagna dove ne ho bevuta tantissima e non c’era nulla di tutto ciò…. Per non parlare del primo ingrediente di questa ricetta :”vino rosso”….. ok, ma quale? Di quale graduazione ? Confermo quanto detto da questo commentatore, questa NON È SANGRIA, tantomeno NON È LA SANGRIA DI VALENCIA

  2. Io ho una enoteca e quando dei miei clienti me la chiedono la preparo così:

    5 litri di primitivo di manduria 18% vol. dolce naturale
    1 litro di aranciata
    2 arance
    5 percoche
    1 limone
    chiodi di garofano e cannella q.b.
    zucchero q.b.

    Buena vida a todos!

  3. Secondo l’idea mia quella della spagnola può andare e la preparerò domani sera per un’uscita in moto con amici…. Anche se l’unica cosa che può variare il tutto e’ il tipo di vino … Io metterò il primitivo di manduria ;) già che mi trovo nella mia magnifica Puglia ciao buon divertimento a tutti ;-)

  4. Scusatemi non so come si fa la sangria e volevo prepararla per la mia festa di compleanno… il mio umile parere è che la polemica è l’unica cosa sterile… lo scambio di opinioni è alla base della diversità, e la diversità è una cosa positiva…
    Fatene buon uso!
    Baci

  5. Da quello che leggo sembra che sia una ricetta “de gustibus”!
    A me per esempio,una signora spagnola ha dato questa:
    -1 litro vino rosso
    -1 litro gassosa
    -5 cucchiai
    -1 bicchiere gin
    -1 bicchiere whisky
    Servire freddo con ghiaccio.
    Ha pure aggiunto che fosse l’unica, l’originale! lascio a voi i commenti. Devo solo aggiungere che nel 1980, a Malta, degli amici del luogo mi prepararono una sangria con delle foglie di menta!

  6. Scusate ma non ho potuto fare a meno di leggere i vostri commenti i quali, a mio avviso, sono azzeccati e sbagliati allo stesso tempo! voglio dire che questa benedetta sangria vista in chiave moderna ha subito molte variazioni, buonissime per carità ma comunque non originali.
    In origine questa bevanda alcolica veniva servita tra i contadini portoghesi i quali la denominarono con il nome di SANGRIA dal sostantivo portoghese SANGRE che vuol dire sangue, da li il colore solo e soltanto rosso scuro. A quei tempi non c’era ancora né la soda né tantomeno la fanta, per il resto sono daccordo col rum o brandy, i tocchetti di frutta come mela e pesca, alcuni agrumi come arance e limoni ed alcune spezie come la cannella ed i chiodi di garofano. QUESTA E’ RICERCA DOCUMENTATA e non inventiva simpatica!

      1. Maria Antonietta zailo

        Ok anche per me mi sembra ottima ma ho la grappa a casa andrà bene?
        Per non andare a comprare brandy che ne dici?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto