Trippa fritta ricetta sfiziosa

Qualche tempo fa mia mamma ha visto in tv un cuoco toscano che faceva la trippa fritta… mi ha riferito la sera stessa della ricetta sfiziosa che aveva visto e… a distanza di nemmeno un mese… eccomi a provarla, prima incuriosita e poi soddisfatta! Se amate la trippa e non avete paura delle calorie (non della trippa ma del fritto)… provatela! Io ho realizzato la trippa fritta passandola prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato.

trippa fritta

Se vi piace sperimentare potete provare anche la trippa fritta in pastella realizzando una pastella con uovo, farina e latte in cui immergere le striscioline di trippa prima di friggerla. In entrambe le versioni non può mancare una fetta di limone per gustarla al meglio. Qualunque ricette utilizzate, la trippa fritta è sempre ottima e perfetta per un apericena in compagnia!

piatto trippa fritta

Ingredienti trippa fritta per 3 persone

– 400 gr. di trippa già cotta
– 1 uovo
– sale
– pepe
– farina
– pangrattato
– olio di semi per friggere
– fette di limone

Preparazione trippa fritta

Lavate bene la trippa

mettetela su un tagliere e asciugatela bene con un panno pulito

quindi tagliatela a striscioline

In una ciotolina mettere l’uovo, sale e pepe

quindi sbatteteli bene con una forchetta

Passate le striscioline di trippa prima nella farina mescolata al sale

poi passatele bene nell’uovo sbattuto

ed infine passatele nel pangrattato

Scaldate l’olio in una padella capiente e quando è bollente fatevi friggere la trippa

facendola colorire da entrambi i lati

passatela in un foglio di carta assorbente per far assorbire l’olio in eccesso quindi servitela in un vassoio con fette di limone

trippa fritta

Buon appetito!! Se realizzate questa ricetta per un apericena, servitela in dei cestini da fritto… farete un figurone!

Primo piano trippa fritta

Se vi piace questa ricetta, consultate altre ricette con la trippa

Particolare trippa fritta
5/5 (1 Recensione)

Se ti piace condividi

6 commenti su “Trippa fritta ricetta sfiziosa”

  1. Ciao, avrei sempre voluto realizzare questa ricetta, ma ho un dubbio. Ovviamente la trippa che io compro é precotta e sbianchita. Quando la cucino in altre maniere la faccio ugualmente sbollentare per qualche minuto.
    Anche nella versione fritta bisognerebbe procedere in questo modo?
    Grazie mille per le informazioni che saprá darmi in merito.
    Blanca.

  2. @ Corrado: sai che ti pensavo in questi giorni? Ora vado a vedere le tue ultime ricettine!!
    @ Gianmarco: grazie infinite di aver specificato e reso “giustizia” a Emanuele Vallini… mamma conferma… sì, aveva seguito la ricetta a “Aspettando il tg” ma non si ricordava il nome dello chef!!

  3. Gianmarco Bartoli

    Ottima ricetta del grande Emanuele Vallini che fra l’altro ho anche assaggiato essendo con lui in trasmissione ad Aspettando il TG su Italia 7.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su