Ricetta Taglierini al sugo di tonno all’arrabbiata

Particolare-Taglierini-al-sugo-di-tonno-allarrabbiata-450x310

Taglierini-al-sugo-di-tonno-allarrabbiata-450x299

Ecco un sugo sfizioso preso dal libro Il cucchiaio azzurro pocket, utile volumetto con oltre 800 ricette di pesce con un utilissimo indice anche per tipo di pesce. Si sa, quando è caldo, la voglia di cose sfiziose aumenta e questa mi ha subito incuriosito per il suo carattere piccante! Come pasta ho abbinato i tajarin all’uovo di grano manitoba vinti all’ultimo concorso avionblu… ne avevo pesati 400 gr. per 4 persone e invece… sarebbero bastati tranquillamente per 5! “Tajarin” è il nome della specialità gastronomica all’uovo tradizionale piemontese… questi sono realizzati con farina “forte” di grano manitoba (originario di una regione dell’America del Nord), in modo sano e salutare rispetto alla pasta industriale, senza aggiunte extra al di fuori di acqua e farina. Rispetto alla pasta tradizionale, questa pasta non libera eccessive quantità di amido e rimane sempre al dente! La povertà di glutine che la caratterizza la rende inoltre anche più digeribile. Ma ora passiamo alla ricetta!

Ingredienti per 5 persone:

– 400 gr di taglierini (io ho usato i tajarin all’uovo di grano manitoba di avionblu)
– 250 gr. di filetti di tonno
– 300 gr. di pomodori o passata di pomodoro
– 2 acciughe sotto sale
– una manciata di capperi sotto sale
– 2 spicchi d’aglio
– 1 manciata di foglie di basilico
– timo
– 1 o 2 peperoncini piccanti
– una manciata di olive nere di Gaeta
– sale
– prezzemolo tritato
– olio extravergine di oliva

Preparazione:

Ovviamente per questa ricetta, in cui il tonno è l’elemento principale, occorrono dei filetti di tonno di qualità… quindi, se volete un sugo saporito, evitate almeno le scatolette di tonno da 1 euro!

Filetti-di-tonno-ASdoMAR-350x286

Sgocciolate i filetti di tonno dal loro olio e metteli in padella con olio extravergine di oliva

Filetti-di-tonno-in-padella-350x232

Sbriciolate i filetti di tonno con un cucchiaio di legno e fateli rosolare

Filetti-di-tonno-sbriciolato-350x257

Nel frattempo preparate peperoncino, basilico, aglio, capperi già ammollati e acciughe già sciacquate

Peperoncino-basilico-aglio-capperi-e-acciughe-350x354

e lavate bene i pomodori (d’estate preferisco usare sempre pomodori freschi piuttosto che la passata)

Pomodori-lavati-350x266

Aggiungete il peperoncino a pezzetti al tonno rosolato

Aggiunta-peperoncino-al-tonno-350x240

Quindi versate la passata di pomodoro fresco (io ho frullato i pomodori con la pelle)

Aggiunta-passata-di-pomodoro-350x277

Nel frattempo eliminate le lische dalle acciughe e fate un trito di aglio, basilico, capperi e acciughe

Trito-di-aglio-basilico-capperi-e-acciughe-350x316

Raccogliete il trito in una ciotola con le olive

Trito-in-una-ciotolina-con-olive-350x301

Proseguite la cottura di tonno e pomodoro

Tonno-in-cottura-nel-pomodoro-350x255

Aggiungete del timo se di gradimento

Aggiunta-timo-350x264

Noi abbiamo aggiunto altro peperoncino (anche se Fabio sente subito la bocca che brucia!) perché non ci sembrava abbastanza “arrabbiata”

Aggiunta-altro-peperoncino-350x259

 Preparate la pasta… come vi dicevo io ho utilizzato i Tajarin con farina di grano tenero manitoba, uno dei prodotti presi con il buono premio ottenuto per la vincita della mia squadra al concorso Avionblu Il menù delle stelle dove ho partecipato con il mio cheeesecake regale ai pistacchi

Tajarin-di-grano-manitoba-Avionblu-350x722

Fate finire di cuocere il pomodoro (occorreranno una decina di minuti)

Sugo-di-tonno-e-pomodoro-quasi-cotto-350x245

A fine cottura aggiungete al sugo le olive ed  il trito di capperi, acciughe, basilico e aglio

Aggiunta-olive-e-trito-di-capperi-acciughe-basilico-e-aglio-350x263

e fate insaporire; regolate di sale se necessario (capperi e acciughe conferiscono già sapidità al sugo)

Sugo-di-tonno-allarrabbiata-350x259

Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata

Tajarin-alluovo-di-grano-manitoba-350x266

Scolate la pasta al dente e versatela in padella con il sugo di tonno all’arrabbiata… questi tajarin erano particolarmente lisci, elastici (caratteristica della farina manitoba) ma non per questo meno capaci di legarsi al condimento!

Tajarin-di-grano-manitoba-scolati-350x232

Saltare la pasta con il sugo all’arrabbiata; se necessario aggiungete un filo di olio a crudo (la mia è un po’ asciutta perchè la pasta era per 5 ed il sugo per 4.. ma di sapore, a detta dei commensali, era ottima!)

Tajarin-saltati-in-padella-con-sugo-di-tonno-allarrabbiata-350x272

Impiattate e servite decorando il piatto con prezzemolo tritato, qualche cappero, una ciocca di basilico e dei peperoncini freschi

Taglierini-allarrabbiata-di-tonno-450x412

I peperoncini freschi potranno servire per rendere, all’occorrenza, la pasta ancora più arrabbiata!!

Primo-piano-Taglierini-allarrabbiata-di-tonno-450x299

Buon appetito!

Particolare-Taglierini-allarrabbiata-di-tonno-450x299

printfriendly-pdf-button
Iscriviti via WhatsApp
Offerte amazon

Info per Ricetta Taglierini al sugo di tonno all’arrabbiata

Ricetta scritta da il
Tempo totale: minuti
Persone: 4
Inserita nelle categorie
Tag: acciughe, avionblu, capperi, filetti di tonno, olive gaeta, pasta all'arrabbiata di tonno, sugo all'arrabbiata di tonno, taglierini, tajarin all'uovo di grano manitoba, tonno

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? prova a scrivere gli ingredienti qui sotto:

8 risposte a “Ricetta Taglierini al sugo di tonno all’arrabbiata”

  1. Gerardo ha detto:

    Lo faccio domani…

  2. Giovanna ha detto:

    Gli ingredienti sono tutti gustosi, il risultato è sicuramente ottimo. Ciao.

  3. Samira ha detto:

    Le farò subito, buonissimeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. Design Wine ha detto:

    Domani li faccio!!!

  5. Giuseppe Corsini ha detto:

    Li devo provare ma sembrano buonissimi.

  6. Serranda2 ha detto:

    Sei simpaticissima!!! I commenti che aggiungi all’esposizione della ricetta mi fanno ridere. Complimenti complimenti complimenti.

  7. Giorgio ha detto:

    Non ho trovato la pasta di grano manitoba, ho adoperato la nostra pasta di grano saraceno e il risultato è stato ottimo.

  8. Andrea ha detto:

    La differenza c’è e si vede. La pasta artigianale viene essiccata lentamente e perde umidità così quando la vai a cuocere è quella e quella rimane. Avrai notato che perde di cottura molto facilmente.

    La resa e la cottura al dente sono i 2 punti da tenere in considerazione quando si cucina pasta di semola veramente artigianale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *