Riso in brodo con cavolo verza

Il riso in brodo con il cavolo verza, noto anche come minestra di riso e verza  è un piatto semplice da preparare, benefico e perfetto per scaldarsi nelle fredde giornate invernali. Il tipo di verza che preferisco usare per questa ricetta è quella molto rugosa e dalle foglie esterne più scure, sia per l’effetto cromatico sia per la consistenza al palato… questa volta però al supermercato avevo trovato solo quella chiara e mi sono dovuta accontentare dell’effetto cromatico più sbiadito!

Per fortuna ci ha pensato l’olio nuovo del Frantoio Pruneti a dare quel tocco di colore in più, quell’oro verde che cattura vista e palato!! Nella ricetta ho utilizzato un po’ di guanciale ma se preferite potete ometterlo! Inoltre se lo preparate per cena calcolate 50 gr. di riso a testa, se invece dovete pranzarci, meglio 75-80 gr!

E se non conoscete tutte le proprietà del cavolo verza… vi conviene leggerle, perché ha davvero tanti benefici per l’organismo!

Nella mia cucina:
– tovaglia TNT Giusky
– ciotolina colorata Samarcanda by ditta Braschi di Firenze

Ingredienti per il riso in brodo con cavolo verza per 2/3 persone

– 150 gr. di riso
– mezza verza
– aglio
– olio
– peperoncino
– sale
– pancetta o guanciale (facoltativa)

Preparazione  del riso in brodo con cavolo verza

Tagliate la verza a listarelle e lavatela bene. In un tegame mettete lo spicchio d’aglio con poco olio, peperoncino e la pancetta a cubetti

Fate rosolare bene aglio e pancetta, quindi eliminate lo spicchio d’aglio

Aggiungete la verza tagliata a listarelle nel tegame

 Salate leggermente; adesso potete scegliere se far prima appassire/stufare la verza nel tegame con coperchio oppure aggiungere subito acqua (meglio se calda, fate prima)!

Fate cuocere fino a quando la verza risulterà più tenera ma non ancora morbida (occorreranno almeno 15/20 minuti)

A metà cottura della verza unire il riso e portare a cottura regolando di sale… il tipo di riso (con più o meno amido) dipende da voi, se volete ottenere una minestra più cremosa, o con chicchi  di riso più integri e sgranati o una minestra che non scuoce velocemente… a seconda delle esigenze utilizzate il riso più adatto!

A me piace aggiungere un po’ di olio nuovo a crudo, un po’ di peperoncino (specie quando ho mal di gola o raffreddore) e un po’ di parmigiano grattugiato! E ovviamente accompagnare con un bicchiere di buon vino rosso!

4.7/5 (7 Recensioni)

3 commenti su “Riso in brodo con cavolo verza”

  1. Diciamo che 50 gr di riso a testa per la cena bastano e avanzano… primo perchè il riso cresce, secondo perchè anche la verza rende… e contribuisce al senso di sazietà! ;-)
    Se proprio non puoi fare a meno di mettere 100 gr a testa… esiste sempre un rimedio certo per smaltire i chili di troppo… l’isola dei famosi (e dei non famosi)… ;-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto