Pignoccata ligure: la ricetta originale per un dolce tradizionale

La pignoccata ligure è un dolce tradizionale della cucina ligure, a base di pinoli, albumi e zucchero. È un dolce semplice e veloce da preparare, perfetto per ogni occasione.

In questo articolo, vi presenteremo la ricetta originale della pignoccata ligure, con tutti i passaggi necessari per prepararla.

Pignoccata ligure

Sera del 30 aprile… torno dal lavoro e mi rendo conto che l’indomani, 1° maggio, siamo a pranzo in montagna dagli zii del mio fidanzato e non ho ancora deciso quale dolce realizzare.

Pignoccata ligure ricetta

Penso e ripenso cercando ispirazione per un dolce che non richieda ingredienti particolari (è già tardi e non posso andare a fare la spesa)… inizio a sfogliare i libri che ho in casa e sfogliando il libro “Cucina Ligure ricettario” la mia attenzione viene catturata da questa ricetta.. “Perfetto!” penso “… ho tutto in casa!!” Inutile dire che durante la realizzazione ho avuto tanti ripensamenti perchè era la prima volta la facevo (quindi un esperimento)… perchè non l’avevo mai assaggiata… perchè non l’avevo mai vista realizzare… perchè non sapevo esattamente come doveva venire… ma ogni dubbio è stato fugato quando, arrivati a Rapezzo e aperto il portadolci, ho sentito arrivare alle narici un gran profumino… insomma, ottima ricetta, da rifare… e visto che la ricetta è ligure… la dedico alla Deborah (lei capirà!) sperando che venga presto a trovarci!

Ingredienti

Per la pasta frolla:

  • 240 gr. di farina
  • 120 gr. di burro a temperatura ambiente
  • 100 gr. di zucchero
  • 1 uovo

Per la crema:

  • 600 ml di latte
  • 120 gr di semolino
  • 70 gr. di zucchero
  • 50 gr di pinoli
  • 2 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • sale
  • burro per imburrare la teglia

Preparazione Pignoccata ligure

In una ciotola mettete gli ingredienti per la pasta frolla

Iniziare ad impastare

fino a che il burro ammorbidito non inizia ad amalgamarsi agli altri ingredienti

non lavorate troppo l’impasto ma fermatevi appena ottenete un impasto omogeneo

Formate una palla che avvolgerete nella pellicola e metterete a riposare in frigo per 1 ora

Prendere i pinoli

pinoli

e tritarli secondo gradimento (io ho usato banalmente un coltello grossotto)

pinoli tritati

In un tegame versate il latte e aggiungete il semolino e lo zucchero

aggiungere il latte

Iniziate a mescolare (sempre a fuoco spento)

mescolare

Aggiungere il sale, la vanillina e i pinoli tritati

aggiungere i pinoli

Alla fine aggiungere le uova. Accendere il gas e iniziate a mescolare

Continuate a mescolare in modo da far amalgamare gli ingredienti

La crema, scaldando, inizierà ad addensarsi

fatela addensare (ma non troppo) quindi spengete il gas

Tirate fuori la pasta frolla dal frigo, dividetela in due parti quasi uguali e poggiate ciascuna parte su un foglio di carta da forno

pasta frolla

Prendete l’impasto di maggiore quantità (servirà per la base del dolce); spolverizzate abbondante farina sulla carta da forno, poggiate sopra e schiacciate l’impasto con le mani, spolverizzate di nuovo di farina e coprite con altra carta da forno;  stendete l’impasto con il matterello in modo che risulti una sfoglia piuttosto fine

Per stendere bene la pasta ogni tanto togliete la carta da forno e passate un po’ di farina in modo che la pasta frolla non rimanga attaccata alla carta da forno

Imburrate e infarinate una teglia (la mia era tonda del diametro di 31 cm ma il libro diceva di stenderla sulla placca da forno) quindi adagiatevi la pasta frolla precedentemente stesa.. se si rompesse, pareggiate e unite con le dita!!!

Versate dentro la crema di semolino e pinoli

Nel caso in cui la crema si fosse solidificata troppo (come nel mio caso) potete stemperarla con un goccino di latte… oppure livellarla con le mani dopo averle bagnate sotto acqua corrente

Con lo stesso procedimento stendete la pasta frolla che servirà per la copertura

e disponetela sulla crema di semolino e pinoli

Ripiegate verso l’interno il bordo della sfoglia inferiore, quindi sigillate bene i bordi pressandoli con una forchetta passata nella farina (così non rimarrà attaccata alla frolla)

Bucherellate la frolla con uno stecchino e avrete la pignoccata pronta per essere infornata

Cuocete la torta in forno a 180° per circa 30 minuti

Spolverizzatela di zucchero a velo e servite!

Ovviamente io ho preso un piatto e sono uscita fuori a fare le foto…

Ricetta Pignoccata ligure

Varianti

La ricetta della pignoccata ligure può essere personalizzata in base ai propri gusti.

  • Per una versione più golosa, è possibile aggiungere al composto un po’ di cacao amaro o di cioccolato fondente.
  • Per una versione più leggera, è possibile sostituire una parte degli albumi con yogurt bianco o panna montata.
  • Per una versione vegana, è possibile sostituire le uova con un addensante vegetale, come la farina di semi di lino o di chia.

Conclusioni

La pignoccata ligure è un dolce semplice e veloce da preparare, ma dal gusto intenso e irresistibile. È un dolce perfetto per ogni occasione, da gustare in famiglia o con gli amici.

Pignoccata ligure ricetta

Provate la ricetta della pignoccata ligure e lasciatevi conquistare dal suo gusto unico! Leggi anche le altre ricette di dolci golosi.

5/5 (5 Recensioni)

Libri ricette per dolci

Sconto del 5% Il grande libro dei dolci
Sconto del 5% Dolci di famiglia

8 commenti su “Pignoccata ligure: la ricetta originale per un dolce tradizionale”

  1. .. grazie a tutte della visita e del commento… :smile:
    @Roberta: felice dell’effetto positivo di questo dolce in un momento così delicato per te… ;-) Per la frolla… è stesa molto molto sottile ma c’è!!!

  2. Ciao Dany, questo dolce mi fà venire una gola, sono parecchi giorni che non mangio perchè sto male, ora vedendolo mi sta venendo fame! Al primo acchitto non pensavo ci fosse la frolla sotto… sicuramente sarà buonissimo!
    Un bacio Roby :razz:

  3. Italians Do Eat Better

    Neanche io l’ho mai fatta, ma ora una bella fetta di questa torta la mangerei volentieri! Auguro una buona settimana a te e Fabio :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto