Ricetta Pesche di Prato

pesche_-di_prato

Le pesche di Prato sono un dolce tradizionale molto diffuso a Prato e nella Toscana centrale. Contrariamente a quanto potrebbe suggerirvi il nome, il dolce non contiene il frutto ma lo ricorda sia per forma che per aspetto. Si tratta infatti di pasta a forma sferica soffice e fragrante (con zucchero, farina, lievito, burro e succo d’arancia) che viene poi inzuppata nell’Alkermes, il liquore medievale ricavato dalla cocciniglia.

Il procedimento ricorda quindi quello dei babà napoletani ma i dolcetti, una volta cotti in forno, vengono divisi a metà e immersi nel liquore e successivamente farciti con crema.

 

Ingredienti pesche di Prato per l’impasto

– 250 gr. di farina manitoba
– 40 gr. di zucchero
– 50 gr. di burro
– 15 gr. di lievito di birra
– 50 gr. di succo di arancia
– 50 gr. di acqua
– un pizzico di sale
– Alkermes
– zucchero semolato

Ingredienti per la guarnizione e farcitura:

– 150 gr di alchermes
– 100 gr di acqua
– 100 gr di zucchero
– crema pasticcera (o panna montata)
– scorza di arancia
– foglie di menta

Preparazione pesche di Prato

Far sciogliere il lievito di birra nell’acqua tiepida. Disporre la farina a fontana su un piano, aggiungere lo zucchero, il burro a temperatura ambiente, il succo di arancia ed il lievito sciolto nell’acqua.  Impastare tutti gli ingredienti e, alla fine, aggiungere un pizzico di sale. Fare una palla e metterla in un recipiente cosparso, sul fondo, di farina. Coprire con un panno e far lievitare per un’ora in luogo caldo e asciutto.

Dopo un’ora, prendere la pasta, reimpastarla e metterla nuovamente a lievitare per un’ora.

A questo punto l’impasto sarà nuovamente cresciuto. Dividerlo in 10 palline e mettere di nuovo a lievitare le palline per un’ora.

Trascorsa anche questa ora mettere le palline in forno a cuocere a 150° per 20-25 minuti.

Una volta tolte le palline dal forno metterle a bagno in uno sciroppo composto da acqua, zucchero e alkermes. Lasciarle a bagno finchè non hanno assorbito molto sciroppo (un po’ come il babà) e rotolarle nello zucchero semolato.

Accostare le due palline farcendo con la crema pasticcera precedentemente preparata. Guarnire con scorza di arancia e foglie di menta.

5/5 (1 Recensione)

Se ti piace condividi

Ricette con ingredienti di stagione

6 commenti su “Ricetta Pesche di Prato”

  1. Ciao,
    Per le pesche di prato, quando uova ci bisognano?
    Per favore, mandatami la ricetta completa.

    Grazie tanto.
    Anche, avete la ricette per i biscotti che sono come i sable o i shortbread, ma sono sparinente. Sono a tanti pasticcierie italiane. Ma addesso no si trovano piu.

    Grazie tanto

    Mary

  2. Ahahaahahahahhahaha…. Stefania diciamo che sono mezza toscana e mezza napoletana :mrgreen: visto che ho padre fiorentino e madre napoletana! Anche se sentendomi parlare sono fiorentina doc!! ;-)

  3. Stefania Campagnuolo

    Lo SAPEVO! L’avevo capito subito leggendoti che sei napoletana anche tu! L’aria natia filtra anche attraverso internet… che bello! Stefania

Rispondi a ANNA Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su