Liquore all’erba cedrina

Il liquore all’erba cedrina è frutto dell’esperimento di questa estate, vista l’enorme quantità di cedrina che abbonda nella mia terrazza inebriandoci con il suo intenso profumo. Della cedrina vi avevo già parlato in altre occasioni, quando vi ho proposto altre ricette con la cedrina: conosciuta anche come erba cedrina, limoncina, erba luigia, erba limonaria, verbena odorosa e con il nome scientifico Lippia Citriodora e Aloysia citrodora, le sue caratteristiche fondamentali sono l’intenso profumo che ricorda appunto il limone e le proprietà digestive, antispasmodiche e sedative (queste ultime naturalmente blande ma comunque rilevanti). In estate sono infatti abituata a raccoglierla, essiccarla e utilizzarla in inverno per delle tisane rilassanti e concilianti il sonno.

Per la ricetta del liquore alla cedrina sono partita dalla ricetta del limoncello modificando le dosi in modo da ottenere un liquore sui 30° visto che il nostro limoncello risulta spesso piuttosto forte (ha circa 35-36°).

Ingredienti per circa 3 lt di liquore all’erba cedrina (o erba Luigia):

  • 1 litro di alcool a 96°
  • cedrina in abbondanza (io ho messo tutta quella in foto!)
  • poca buccia di 1 limone
  • 1,5 litri di acqua
  • 800 gr di zucchero

Nella mia cucina:

Preparazione del liquore alla cedrina (o erba limonaria):

Preparate l’alcool e la cedrina… mi raccomando, non lesinate sulla quantità di cedrina, deve essere la protagonista del liquore!

Staccare le foglie di cedrina, io ho tenuto anche parte dei fiori perché molto profumati

Lavare e sgocciolare bene le foglie, quindi metterle in un vaso di vetro con l’alcool e poca buccia di limone (solo la parte gialla)

Chiudere il vaso e lasciare in infusione per circa 7-10 giorni scuotendo il vaso ogni tanto (non importa mettere un memo, va bene due volte al giorno come un giorno sì e uno no)

Trascorsi i 7-10 giorni vedrete che la cedrina ha perso il colore mentre l’alcool sarà diventato di un bel verde intenso. A questo punto procedete a preparare lo sciroppo di acqua e zucchero scaldando l’acqua (non importa farla bollire)

Aggiungete lo zucchero e fatelo sciogliere mescolando. Attendere che si raffreddi

Quando è freddo versare lo sciroppo nel vaso con l’alcool e la cedrina

Filtrare quindi con un colino a maglie strette o una garza sterile (se vedete molte impurità)

Imbottigliare e chiudere le bottiglie, meglio se ermeticamente. Aspettare almeno 15/20 giorni prima di consumare.

Potete servirlo come digestivo dopo pasto o anche solo come piccolo inebriante “peccato”

Fresco/freddo si gusta ancora meglio!

Le persone che lo hanno provato ne sono rimaste entusiaste e… temo che dovrò prepararne presto ancora o non ne avrò più per l’inverno!

4.5/5 (43 Recensioni)

Se ti piace condividi

9 commenti su “Liquore all’erba cedrina”

  1. Sembra SQUISITO!! Per quanto tempo si conserva? Mettendo meno zucchero è necessario cambiare anche qualche altro dosaggio?

  2. Io lo faccio con meno zucchero. Con 1 l di alcol, 1,5 l di acqua e 350 g di zucchero. Rimane più secco, ma più gradevole, in quanto meno dolce. In ogni caso, con queste dosi, la gradazione è di circa 37 % vol.

    1. Maurizio Manarini

      Io ho 2 piante rigogliose di cedrina e non ho risparmiato, ho messo un centinaio di foglie, ed ottengo un liquorino gustoso.

  3. Sembra quello della Zia Eugenia, lo preparerò e penso sia ottimo.
    Sui 30 gradi è la giusta gradazione per un buon digestivo familiare.

Rispondi a Antonia Angela Campus Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su