Ricetta Linguine carciofi e gamberi

Ingredienti per 4 persone:

– 400 gr di linguine (o trenette)
– 4 carciofi
– aglio
– olio
– peperoncino
– prezzemolo
– succo di limone
– 10-15 gamberi o gamberoni

Preparazione:

Pulire i carciofi togliendo le foglie dure, tagliarli a pezzetti e metterli in un ciotola con acqua e limone

Sciacquare e scolare i carciofi

Nel frattempo in una padella mettere a soffriggere l’aglio ed il peperoncino (se di gradimento) a pezzetti nell’olio

Aggiungere i carciofi a pezzetti quindi coprire con un coperchio

Lasciate cuocere i carciofi coperti per 5/7 minuti (a me il carciofo piace più durettino)

Preparate i gamberi (togliete la testa senza sgusciarli, rimuovendo l’intestino con uno stuzzicadenti) e, nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata

Aggiungere in padella del prezzemolo tritato

Quando la pasta è quasi cotta, aggiungere un po’ di acqua di cottura della pasta (per la successiva mantecatura)

Aggiungere quindi i gamberi (meglio se da sgusciare, si mantengono più morbidi) e altro prezzemolo tritato; far cuocere 3 minuti

Scolare la pasta al dente, farla saltare in padella con carciofi e gamberoni fino a che non si sarà ritirata l’acqua di cottura della pasta

Impiattare e…

 Servire caldissima!

Buon appetito!!!


Lo chef Matteo Ghigino consiglia:
Se volete lasciare i carciofi interi potete rielaborare la ricetta mettendo al posto delle linguine il riso basmati e riempire i carciofi con il riso amalgamato con 1 uovo, 50 gr. di prezzemolo, 2 cucchiai di parmigiano e le code dei gamberoni tritate in modo da formare una farcia che riempirà i carciofi. Cuocere gli stessi a 200°c per 20 minuti!

5/5 (2 Recensioni)

Se ti piace condividi

Libri su primi piatti

8 commenti su “Ricetta Linguine carciofi e gamberi”

  1. Francesco Longheu

    Capisco la tua idea sui gamberi non sgusciati ma così rimane il budellino e non è simpatico da mangiare.

  2. Ciao Andrea… capisco la tua posizione ed effettivamente il brodetto con gli scarti rende il piatto più saporito… io invece credo che i gamberi non vadano mai sgusciati prima perchè poi si rinsecchiscono e induriscono… a me piace sentire il gambero ben carnoso e morbidissimo… quindi ben venga il brodetto con gli scarti del pesce ma senza sgusciare i gamberi!!!

  3. La ricetta é sfiziosa. Personalmente preferisco pulire in anticipo i gamberi e fare un piccolo brodo con teste e scarti. Il liquido va poi aggiunto nella padella facendo mantecare con la pasta per 4/5 minuti. La insaporisce in maniera particolare. Ovviamente la pasta va scolata altrettanto prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su