Macchina per caffè espresso: come sceglierla

Il caffè espresso è un piacere e molti di noi non vogliono riservare questo piacere a quando sono fuori al bar e rinunciarvi quando sono a casa… scegliere la macchina da caffè espresso più adatta alle proprie esigenze però non è cosa banale e immediata per tutta una serie di motivi che vedremo successivamente.

Caffè-espresso-450x300

In questo post proveremo a distinguere i vari tipi di macchina per caffé espresso sottolineando pro e contro di ciascuna tipologia di macchina da caffè in modo da poter effettuare una scelta il più possibile consapevole, ponderata e magari anche rispettosa dell’ambiente. Se invece siete interessati a conoscere il costo del caffè ottenuto con le varie tipologie di macchine da caffè potete consultare l’articolo di QualeScegliere.it su quanto costa un espresso fatto in casa.

Passiamo a adesso ad elencare le varie tipologie di macchine da caffè espresso sottolineandone successivamente vantaggi e svantaggi:

Macchine da caffè espresso a polvere manuali

Sono le tipologie di macchine tradizionali, per le quali si utilizzano miscele di caffè macinate molto fini (differenza rispetto alla moka che prevede una macinatura più grossolana). Si inserisce la polvere macinata nel filtro già inserito nel gruppo/braccetto, lo si pressa e si aggancia alla macchina, esattamente come vediamo fare al bar.

Macchina-da-caffè-a-polvere-manuale-450x290

Solitamente i filtri delle macchine per espresso contengono circa 7-8 grammi di caffè per il filtro 1 tazza e 14-16 grammi di caffè per il filtro due tazze (anche se molte macchina prevedono un unico filtro doppio che consente di preparare un’unico caffè mettendo la quantità di polvere prevista per una tazza di caffè). Questo significa che, con un chilo di caffè, si possono fare dai 125 ai 140 caffè. Il caffè è macinato fine per agevolare la rapidità di estrazione, l’acqua deve infatti catturare il massimo dell’aroma in 25-30 secondi.

Vantaggi delle macchine da caffè espresso a polvere manuali:

  • rispetto alle macchine a capsule, questa tipologia di macchina ha un costo leggermente più elevato, tuttavia i caffè hanno un costo molto più basso a seconda della miscela utilizzata (utilizzando una miscela di costo medio da 20 euro al chilo, un singolo caffè verrà a costare sui 16 centesimi). Il costo del caffè realizzato con le macchine da caffè a polvere risulta essere quindi economico, e il costo più elevato della macchina viene ammortizzato rapidamente se si fanno molti caffè al giorno.
  • Altro vantaggio è che la polvere di caffè che rimane dopo l’estrazione realizzato con le macchine da caffè a polvere è riciclabile e può essere buttata nell’umido, nella compostiera domestica/condominiale o utilizzata come fertilizzante e concime per fiori e piante o per allontanare formiche e lumache. Le macchine da caffè espresso a povere manuali si configurano quindi come una scelta ecologica di attenzione all’ambiente perché producono pochissimi rifiuti (l’involucro del caffè e la macchina del caffè a fine vita, ma quest’ultimo vale per ogni tipologia di macchina)

Svantaggi delle macchine da caffè espresso a polvere manuali:

  • Il tipo di macchina per caffè espresso a polvere sporca molto e necessita di una pulizia continua, per questo si trova generalmente al bar e in ambiente domestico ma non nei luoghi lavorativi dove spugnetta e lavandino non sono sempre a portata di mano
  • La qualità del caffè dipende molto da chi lo prepara: corretta quantità di caffè inserita nel filtro, tipologia di pressatura, ecc. Inoltre l’utilizzo di una quantità troppo elevata di caffè in polvere alla lunga può creare danni alla macchina (pompa).
  • Questo tipo di macchina necessita di una manutenzione (decalcificazione) periodica. A tal proposito, vi invito a leggere questo articolo sui molteplici utilizzi dell’acido citrico, un valido alleato nella pulizia della casa e manutenzione di diversi elettrodomestici, con un basso costo e un minor impatto ambientale anche rispetto ad altri prodotti naturali quali ad esempio l’aceto.

Macchine da caffè espresso a cialde

Ci sono macchine da caffè espresso che funzionano solo ed esclusivamente a cialde e macchine da caffè espresso a polvere che, utilizzando un apposito filtro (a volte di corredo, a volte acquistabile separatamente) possono essere utilizzate anche con le cialde. Ogni cialda (equivalente ad un caffè) si presenta come un disco tondo schiacciato e contiene circa 7 grammi di caffè macinato e pressato, racchiuso in un involucro di carta “filtro” tipo quello utilizzato per le bustine da tè. Le cialde ESE ovvero il formato standard universale (ESE) hanno lo spessore di 44 mm.

Macchina-da-caffè-a-cialde-450x355

Il funzionamento è simile alle macchine a polvere, solo che invece che riempire il filtro con il caffè in polvere si mette la cialda. Si aziona la macchina e si spegne l’erogazione quando il caffè è della lunghezza desiderata. Una volta usata, la capsula va rimossa manualmente.

Vantaggi delle macchine da caffè espresso a cialde

  • le cialde ESE, essendo standard, si trovano con semplicità e di varie marche al supermercato
  • Le cialde, essendo realizzate solo con caffè e carta (involucro che racchiude il caffè) sono totalmente biodegradabili e compostabili: possono essere smaltire nell’umido o nella compostiera e diventeranno compost, ovvero concime simile al terriccio.
  • Il costo delle cialde è un po’ più elevato del caffè in polvere ma non proibitivo: circa 20/30 euro al chilo.
  • La pressatura standard garantisce sempre un risultato perfetto, indipendentemente da chi prepara il caffè (diversamente da ciò che avviene al bar).

Svantaggi delle macchine da caffè espresso a cialde

  • Ogni cialda viene confezionata singolarmente in ambiente protettivo in modo che l’aroma del caffè non venga “inquinato” da fattori esterni. Questo produce però una quantità di imballaggi superiore al caffè macinato
  • E’ importante evitare l’utilizzo di acqua calcarea perché i residui potrebbero danneggiare il filtro.

Prezzi macchine da caffè espresso

Macchine da caffè espresso automatiche

Le macchine automatiche, come dice il nome, fanno tutto da sole. Si carica il caffè in chicchi serbatoio e la macchina provvede a macinare il caffè, preparare il caffè e fermare l’erogazione alla lunghezza desiderata.

Macchina-da-caffè-automatica-450x251

Vantaggi della macchine da caffè espresso automatiche

  • costo ridotto del caffè (inferiore anche al caffè con le macchine a manuali a polvere)
  • utilizzo del caffè in grani
  • la macinatura del caffè al momento della preparazione garantisce un profumo e un aroma impareggiabile
  • bassa produzione di rifiuti legati al caffè; i fondi derivanti dall’erogazione possono essere buttati nell’umido, nella compostiera domestica/condominiale o utilizzati direttamente come fertilizzante/concime/antiparassitario

Svantaggi della macchine da caffè espresso automatiche:

  • costo elevato della macchina per espresso
  • tempi di preparazione del caffè più lunghi
  • maggior peso e ingombro che non la rendono adatta a spazi piccoli

Macchine per caffè espresso a capsule

Le macchine da caffè espresso a capsule sono le più diffuse in quanto hanno un costo ridotto e il vantaggio di sporcare pochissimo e di essere compatte. Sono le classiche macchine utilizzate negli ambienti lavorativi, anche perché comode da usare e richiedono una manutenzione davvero minima.

Macchina-da-caffè-a-capsule-450x351

Per utilizzarle si infila la capsula e si chiude il vano, si posiziona bicchierino e si fa partire l’erogazione del caffè; l’erogazione termina da sola ed è possibile impostare l’altezza o diverse altezze del caffè. La manutenzione è limitata alla decalcificazione e alcune macchine hanno una spia che segna la necessità di decalcificare dopo un certo numero di caffè. La pressatura standard garantisce sempre un risultato perfetto, indipendentemente da chi prepara il caffè (diversamente da ciò che avviene al bar).

Vantaggi delle macchine da caffè espresso a capsule

  • costo ridotto della macchina
  • semplicità e praticità di utilizzo (utilissimo in ambiente lavorativo)
  • manutenzione minima
  • caffè sempre uguale e indipendente dalla bravura di chi prepara il caffè

Svantaggi delle macchine da caffè espresso a capsule

  • costo elevato del caffè: chi le utilizza forse non ci ha mai pensato ma…. una capsula contiene alcuni grammi di caffè (dai 5 gr della Nespresso, ai 7,5 gr. della Lavazza a Modo mio, agli 8 gr di Caffitaly). Avete mai provato a fare un conto di quanto costa un chilo di caffè in capsule? Dividete 1000 gr per il contenuto di ogni capsula e moltiplicate per il costo di ogni capsula. In pratica un chilo di caffè equivale a circa 200 capsule della Nespresso, 133 capsule della Lavazza a Modo Mio, 125 capsule Caffitaly. Moltiplicando il numero di capsule per il costo di ogni capsula, scoprirete che un chilo di caffè in capsule viene a costarvi dai 40 ai 90 euro… se andate in torrefazione con 40 euro potete scegliere una signora miscela.
  • ingombro delle capsule: 100 capsule rispetto all’equivalente in polvere di 100 caffè (700 gr) occupano uno spazio decisamente maggiore
  • reperibilità: non tutte le tipologie di capsule sono in vendita al supermercato, complicando così la vita di chi rimane senza caffè
  • inquinamento: le capsule di caffè più diffuse non possono essere differenziate nei loro componenti (plastica, alluminio, caffè residuo) e generano tantissime tonnellate di rifiuti. Pochi sono coloro che producono capsule riciclabili, biodegradabili o compostabili. Vi sono però in vendita capsule ricaricabili che quindi possono essere riempite e riutilizzate per un certo numero di volte, utile comunque a ridurre la quantità di rifiuti prodotta. Ci sono anche tanti modi di riciclare le capsule riutilizzandole per creare ghirlande, orecchini, portachiavi, bracciali e decorazioni varie ma… quando si ha poco tempo libero a disposizione, non si pensa al piacere del riciclo, quanto piuttosto al tenere in ordine e liberarsi prima possibile della spazzatura.

Se siete arrivati a leggere fin qui, siete pronti ad orientarvi su una tipologia di macchina da caffè piuttosto che un’altra! Da parte mia posso dirvi che dopo essere passata da una tipologia di macchina a polvere manuale ad una a capsule, sono tornata indietro sui miei passi e ne sono sempre più convinta (se avessi più posto in cucina opterei per un’automatica). E al lavoro, dove abbiamo (per comodità) una macchina a capsule, sto già cercando di orientare la scelta della prossima macchina su una macchina a cialde in modo da 1. risparmiare e 2. pensare maggiormente all’ambiente!

Ricette similari

Se ti è piaciuta Macchina per caffè espresso: come sceglierla condividila sui social.

Vota la ricetta

Macchina per caffè espresso: come sceglierla
4.9 (98%) 20 voti

Info per Macchina per caffè espresso: come sceglierla

Ricetta scritta da
Tempo totale: minuti
Persone: 1
Inserita nelle categorie
Tag: caffè, caffè espresso, macchina da caffè, macchine da caffè

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami

Send this to a friend