Le Cantine Vincenzo Ippolito ed il Cirò Rosso Riserva Ripe del Falco

Ippolito-1845Cantine Vincenzo Ippolito
Cirò Rosso Riserva Ripe del Falco 1997

Da uve Gaglioppo 100%
Da 20 a 25 euro

Il 1845 è l’anno di nascita della cantina che attraverso i vari scambi generazionali ha raggiunto ottimi standard qualitativi. Cento ettari di soli vitigni autoctoni distesi nelle colline a ridosso del mar Ionio. Un vino, quello assaggiato, senza mezze misure che riempie ogni sorso col territorio da cui trae origine. Ha un naso complesso con profumazioni in continuo sviluppo. Ricchezza olfattiva che racchiude tutte le modulazioni e declinazioni immaginabili e affascina per l’effetto contrastante.

Un bel tratteggio che ancora non definisce i termini del disegno tuttora in evoluzione. Il carattere elegante conserva qualcosa di selvatico, di rude che lo rende ancor più intrigante. Un vino che ha dodici anni e che al palato conserva ancora un vezzo adolescenziale, dove si nota la stessa ricchezza aromatica percepita al naso. Ancora fresco, dallo slancio acido misurato con un tannino ancora in evoluzione. Elegante e ricco di tensione gustativa. Saporito. Per carni e formaggi.

Articolo scritto da  Fabio Magnani di Gli Stappati

Ricette similari

Info per Le Cantine Vincenzo Ippolito ed il Cirò Rosso Riserva Ripe del Falco

Scritto da
Inserita nelle categorie
Tag: Cantine Vincenzo Ippolito di Crotone, Cirò Rosso Riserva Ripe del Falco, vitigni autoctoni

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami

Send this to a friend