Mandarini cinesi (o kumquat) sotto spirito

Mandarini-cinesi-sotto-alcool-con-forchettine-I-Genietti-450x300

Kumquat-sotto-alcool-450x675

I mandarini cinesi (o kumquat) sotto spirito sono un modo semplice per utilizzare e conservare i mandarini cinesi avanzati dall’infusione dopo la realizzazione del liquore di mandarini cinesi. Si tratta di mandarini cinesi molto alcolici, perché hanno assorbito l’alcool durante i 40 giorni di infusione. Basta preparare un po’ di sciroppo e mettere in vaso per ottenere i mandarini cinesi sotto spirito, da conservare in luogo fresco e asciutto!

Ingredienti:

– 65/70 mandarini cinesi avanzati dal liquore
– 200 gr zucchero
– 500 ml acqua

Nella mia cucina:
tovaglia Giusky TNT

Preparazione:

Dopo aver tolto i mandarini cinesi dal vaso con l’alcool metterli in dei vasetti

Mandarini-cinesi-nei-barattoli-350x443

  Far bollire insieme acqua e zucchero e far raffreddare. Versare lo sciroppo già raffreddato sui kumquat

Kumquat-e-sciroppo-nei-vasetti-350x461

Ecco pronti i mandarini cinesi sotto spirito, da servire magari insieme al liquore di kumquat 

Mandarini-cinesi-sotto-spirito-450x300

Potete usarli per realizzare una crostata, in una bevanda, come accompagnamento a qualcosa a base di cioccolato

Kumquat-sotto-spirito-450x675

Se avete il coraggio, mangiateli così… più passerà il tempo e più il cuore alcolico si addolcirà! Inoltre, via via che mangiate i kumquat, potete utilizzare lo sciroppo per bevande fresche, estive e profumate, ad esempio aggiungendo acqua e ghiaccio!

Mandarini-cinesi-sotto-alcool-450x675

 

5/5 (1 Recensione)

Se ti piace condividi

Ricette con ingredienti di stagione

8 commenti su “Mandarini cinesi (o kumquat) sotto spirito”

  1. Se lascio in infusione i mandarini per meno giorni, posso conservarli ugualmente sotto spirito dopo o questo potrebbe compromettere la conservazione?

  2. Buono il liquore. magari senza mandarino dentro che col tempo può ammuffirsi un pò e buonissimi i mandarini sotto spirito che invece col tempo migliorano, addolcendosi.

  3. Mariantonietta

    Brava! Ero proprio alla ricerca di una ricetta così anche per l’utilizzo dei mandarini una volta tolti dall’alcool. Grazie.

Rispondi a Mariantonietta Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su