Questo sito contribuisce
alla audience di

Ricetta Uova sode ripiene con maionese e pesto di foglie di basilico e castagne

E’ la settimana di Pasqua… le uova non possono mancare!!! Ma come sempre io sono presa dal lavoro e non ho modo di dilettarmi con uova al cioccolato, colombe e tronchetti!!! Così, questo è il mio contributo, seppur modesto, alle ricette Pasquali… dopo le uova ripiene “classiche”, queste sono realizzate utilizzando l’ultrapesto con foglie di basilico e rucola della Food&Life.

Ingredienti per 3 persone:

– 4 uova
– 2 cucchiai di maionese
– alcune foglie di menta
– 4 cucchiai di pesto di foglie di basilico e castagne alcubo3
– olio
– sale
– pepe
– semi di papavero
– rucola per guarnire il piatto

Preparazione:

Lavate le uova e mettetele in un pentola piena d’acqua

fatele assodare facendole bollire per 6/7 minuti

Fatele raffreddare in acqua fredda

Togliete il guscio

Tagliate le uova a metà

e svuotatele dei tuorli raccogliendoli in una ciotolina, senza rompere gli albumi assodati

Preparate la rucola nel piatto su cui servirete le uova

Aggiungete un pizzico di sale, 2 cucchiai di maionese e le foglie di menta tagliate a strisicioline nella ciotola

Aggiungete anche il pepe e 4 cucchiai di pesto di foglie di basilico e castagne

Amalgamate bene il composto aggiungendo olio quanto basta per ottenere un composto morbido da lavorare ma denso e omogeneo

Riempite una siringa per dolci con il composto quindi riempite le uova

Mettetele quindi nel piatto da portata e cospargete di semi di papavero secondo gradimento

Buon appetito!

Print Friendly
[Voti: 3    Media Voto: 5/5]

Info per Ricetta Uova sode ripiene con maionese e pesto di foglie di basilico e castagne

Ricetta scritta da il
Inserita nelle categorie
Tag: antipasti con uova, antipasti estivi, food&life, maionese, pesto di foglie di basilico e castagne, ricette con uova. uova sode, ultrapesto con foglie di basilico e rucola alcubo3, uova, uovo

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? prova a scrivere gli ingredienti qui sotto:

3 Commenti

  1. Paolo 24 giugno 2012
  2. Fabio 2 maggio 2011
  3. Lucia 25 aprile 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *