Torta salata Girandola di verdure senza glutine

In collaborazione con Buitoni

La girandola di verdure è una torta salata molto scenografica a base di zucchine e carote che ho creato in occasione del 25 aprile (nonostante il tempo un po’ incerto) per un pic-nic con una coppia di amici e i loro bambini. In genere in queste occasioni preparo delle torte salate che porto già tagliate a fette in modo da condividere tra le persone presenti e semplificarci la vita. Ho avuto un attimo di panico quando mi sono ricordata che Barbara, la mia amica parrucchiera, ha iniziato da poco una dieta senza glutine così all’inizio ho pensato di fare da sola una pasta brisée con farine senza glutine! L’altro giorno al banco frigo del supermercato mi è caduto l’occhio su una vetrina refrigerata della #BuitoniItalia staccata dal solito espositore murale: e lì in bella vista La Sfoglia Senza Glutine e La Brisée Senza Glutine Buitoni aspettavano solo che le prendessi! Sarà che io non faccio molto caso ai prodotti specificamente formulati per chi è intollerante al glutine ma trovare due basi fresche e senza glutine di due prodotti così largamente utilizzati, ti salva la vita quando non vuoi preparare prodotti diversi con e senza glutine (con relativo rischio di contaminazione)! La pasta sfoglia e la pasta brisée sono già di per sé molto versatili per creare tantissimi piatti dolci e salati, se poi abbiamo anche una versione gluten-free di qualità che garantisce il risultato finale senza intaccarne il sapore… i partecipanti non celiaci al picnic nemmeno si accorgono (come in questo caso) di aver mangiato una torta salata senza glutine!Buzzoole

Ingredienti per la torta salata Girandola di verdure

– 1 confezione di pasta brisée rotonda (nel mio caso pasta brisée senza glutine)
– 250 gr. di ricotta
– 80 gr. di formaggio spalmabile (o yogurt greco)
– 1 uovo
– 4/5 carote grandi
– 4/5 zucchine lunghe
– sale
– pepe
– menta fresca
– olio extra vergine di oliva

Attrezzatura necessaria: mandolina o pelaverdure

Preparazione della torta salata Girandola di verdure

Ecco gli ingredienti per la nostra girandola di verdure

In una ciotola mescolare ricotta e formaggio spalmabile e aggiungere sale, pepe e la menta a pezzetti

Unite l’uovo

e mescolate bene il composto

Prendete una teglia da forno, adagiate la sfoglia all’interno e riempite con il composto di uovo e formaggio

Pulite e asciugate le verdure quindi tagliatele per il verso lungo con un pelapatate o una mandolina

Partendo dall’esterno della teglia disponete le verdure affettate alternandole: un cerchio con le fette di zucchine

poi un cerchio con le fette di carota

La farcia e il fatto che le fette più interne si appoggiano a quelle più esterne, garantirà la tenuta delle fette di carote e zucchine in verticale

Continuate ad alternare i cerchi di carote e zucchine

Ripete fino al riempimento della teglia: ecco pronta la vostra girandola di carote e zucchine senza glutine!

Prima di infornarla, salate un po’ le verdure, versate un a filo un po’ di olio che spennellerete con un pennello da dolci

Infornate in forno già caldo a 180° per circa 1 ora alternando il ripiano basso e medio del forno per far cuocere sia sopra che sotto

Potete servirla calda o a temperatura ambiente come nel caso di un picnic

#CambiaInCucina, questa base fresca senza glutine è pronta e semplice da farcire, esattamente come la brisée con glutine! Da oggi preparare torte salate e antipasti sfiziosi per tutti (anche amici che seguono un regime alimentare senza glutine) sarà semplice e di successo come sempre con Buitoni!

Print Friendly
[Voti: 8    Media Voto: 4.3/5]

Info per Torta salata Girandola di verdure senza glutine

Ricetta scritta da il
Tempo totale: minuti
Persone: 10
Inserita nelle categorie
Tag: #CambiaInCucina, Buitoni, carote, girandola di carote e zucchine, ILSA, La Brisée Senza Glutine, La Sfoglia Senza Glutine, pasta brisée senza glutine, pasta sfoglia senza glutine, torta salata, torta salata senza glutine, zucchine

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? prova a scrivere gli ingredienti qui sotto:

Un commento

  1. Fabio La Rosa 20 maggio 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *