Agrodolce

Ricetta Torta rovesciata di susine biologiche

Ecco pubblicata, anche se con quasi due mesi di ritardo, la seconda torta realizzata con le dolcissime susine biologiche di Alpino, donatemi in quantità copiosa dalla Nadia e Stefano! Mentre questa è una torta rovesciata, contiene yogurt nell’impasto ed ha le susine solo sopra, l’altro dolce ha le susine a pezzetti nell’impasto… due tipi diversi di torta, entrambe buone ma solo per gli amanti del sapore un po’ asprino (per quanto bilanciato dallo zucchero) che ha la susina una volta cotta!

Ingredienti:

– 150 gr di farina
– 100 gr di amido di mais o frumina (amido di frumento)
– 700 gr di susine
– 300 gr di zucchero
– 150 gr di burro a temperatura ambiente
– 150 gr di yogurt a proprio gusto
– 1 uovo
– buccia grattugiata di limone
– 1 fiala di estratto di vaniglia oppure una bustina di vanillina
– 60 ml di acqua
– lievito di birra secco in granuli
– 1 pizzico di sale

Preparazione:

In una ciotola mettere farina l’amido e 200 gr di zucchero

Aggiungere lo yogurt (io ho usato quello all’Aloe Vera Sensitive della Emmi che è buonissimo)

quindi l’uovo, la buccia grattugiata del limone, la vaniglia e il sale

Diluire il lievito nell’acqua tiepida e aggiungerlo all’impasto

quindi impastare il tutto

Aggiungere 120 gr di burro morbido a tocchetti

e impastare nuovamente con il cucchiaio

fino a ottenere un impasto omogeneo ed elastico

Cospargere con due cucchiai di farina e lasciar riposare coperto con un panno pulito per un’ora

Lavare le susine e asciugarle bene con un panno pulito

Imburrate la teglia con i 30 gr di burro rimasti lasciando i pezzetti di burro

Versare i 100 gr di zucchero rimanenti

Affettare ogni susina in 6-7 fettine e distribuirle sul fondo della tortiera

fino a ricoprire interamente il fondo della teglia

A questo punto distribuire l’impasto lievitato sopra lo strato di susine

Coprire, lasciar riposare di nuovo per un’ora

Infornare a 150° per minuti o comunque finché la torta non è dorata

Sfornare, lasciar raffreddare un po’ e poi rovesciare il dolce su un piatto da portata

Affettatela e servitela!

Buon appetito!

Se vi avanza per il giorno successivo, conservatelo in frigo visto che la susina tende a prendere subito lo spunto “acido”

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (2 votes cast)
Ricetta Torta rovesciata di susine biologiche, 5.0 out of 5 based on 2 ratings
Ricetta scritta da il 31/08/2010
Inserita nelle categorie
Tag: dolci con susine, dolci con susine a pezzetti, ricette con susine, ricette di cucina con foto passo passo, torta con susine e yogurt, torta rovesciata di susine, torte con susine
Presentazione torta di susine rovesciata
Ed è stata letta: 11.070 volte.
Stampa Stampa Ricetta in pdf con fotoScarica la ricetta

2 Risposte per Ricetta Torta rovesciata di susine biologiche

  1. Pina 1 settembre 2010 @ 21:34

    ;-) Sei una donna veramente ok!!!!!! Oggi per la prima volta ho visitato il tuo sito… non ho parole! Veramente carino… complimenti anche al tuo staff! Hai degli ottimi collaboratori! Ho letto alcune ricette che presto metterò in pratica, spero invece presto di mandartele anch’io. Non ho un blog ma condivido con te l’amore per il cucinare per le persone che amiamo… noi stesse per prime! Abbiamo alcune cose in comune… ma una, la più importante: “come possiamo vivere senza pasta?” Non si può… a proposito di questo volevo farti un invito nella mia città: FOLIGNO – PRIMI D’ITALIA. Sicuramente una pastasciuttara come te conoscerà questa rassegna che si svolge a fine settembre. Ci vediamo presto, sono in facebook, puoi contattarmi quando vuoi! A presto!!! :lol: E qualche :idea: in + :-) Pina

  2. Dany – Ideericette 5 settembre 2010 @ 23:47

    @ Pina: ma che bel commento! Non sai che piacere mi ha fatto leggere (oltre ai complimenti) che ti ritrovi nella mia semplicità, e che condividi come me l’amore per la cucina e.. per la pasta! Sei una persona allegra e frizzante e… mi hai inquadrato subito! Per la rassegna FOLIGNO – PRIMI D’ITALIA… devo ammettere che non la conosco… cercherò di informarmi in questi giorni così vediamo se poi capito!

Lascia un commento

*

Torna su