Agrodolce

Ricetta Stoccafisso con pomodoro, olive e capperi

Lo stoccafisso (detto anche “Stocco” in alcune zone dell’Italia meridionale o “Stoc”, es. a Napoli dai miei nonni) è un merluzzo originario della Norvegia (Gadus morhua) e viene conservato per essiccazione. Si differenzia dal baccalà sia per il gusto che per il tipo di conservazione (il baccalà è conservato per salatura). La scoperta, da parte dei norvegesi, che questo pesce pulito e appeso per la coda, si seccava senza “sciuparsi” all’aperto dei climi freddi e asciutti del Nord, ne fece una riserva preziosa, anche economica, valida anche come moneta di scambio. Probabilmente già nel XIV secolo lo stoccafisso arrivò in Italia attraverso le Repubbliche marinare di Venezia e di Genova. Ed infatti Genova e Venezia, le due più famose repubbliche marinare, sono le città con la maggiore arte e tradizione nel cucinarlo.

Io vi propongo la ricetta napoletana della mia mamma! Tuttavia, premetto,  lo stoccafisso della foto lo avevamo comprato qui a Firenze ma… il sapore lasciava un po’ a desiderare! Quello di Napoli invece “… è tutt’ na’t cosa!” Quindi credo che la prossima volta che lo rivedrete cucinato… non l’avrò certo comprato qui!

Ingredienti per 3 persone:

– 500 gr di stoccafisso già ammollato
– aglio
– olio
– peperoncino
– prezzemolo
– una manciata di capperi
– una manciata di olive nere
– 5/6 pomodorini
– 1 scatoletta di polpa di pomodoro o pomodori pelati

Preparazione:

Se lo stoccafisso non fosse ammollato, fatelo ammollare bene  in acqua prima di cucinarlo; quindi strizzatelo, mettetelo su un tagliere e tagliatelo a pezzi più piccoli

In una padella fate soffriggere l’aglio ed il peperoncino con un po’ di olio

Aggiungete i pezzi di stoccafisso

e fateli rosolare da entrambe le parti

A questo punto mettete lo stoccafisso rosolato nel piatto

Nella padella dove avete rosolato lo stoccafisso fate saltare in padella per qualche minuto i capperi precedentemente ammollati e strizzati

Quindi aggiungete i pomodori lavati e tagliati a pezzetti e la polpa di pomodoro (o i pomodori pelati) ed il prezzemolo tritato

Fate cuocere il pomodoro per una decina di minuti regolando di sale

Aggiungete quindi le olive nere e fate insaporire

Infine aggiungete lo stoccafisso precedentemente fritto

e fate insaporire con il pomodoro girando i pezzi di stoccafisso un paio di volte

Impiattate e servite

Buon appetito!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.2/5 (17 votes cast)
Ricetta Stoccafisso con pomodoro, olive e capperi, 3.2 out of 5 based on 17 ratings
Ricetta scritta da il 27/02/2010
Inserita nelle categorie
Tag: capperi, Gadus morhua, olive, olive e capperi con foto, Ricetta Stoccafisso con pomodoro, ricette con stoccafisso, ricette di cucina con foto, stoc, stoccafisso, stocco
Primo piano stoccafisso con pomodoro capperi e olive
Ed è stata letta: 1 volte.
Stampa Stampa Ricetta in pdf con fotoScarica la ricetta

6 Risposte per Ricetta Stoccafisso con pomodoro, olive e capperi

  1. Artèteca 15 marzo 2010 @ 01:07

    Ciao, capito qui per caso, da Google. Hai un blog davvero carino ed interessante. Colgo l’occasione per lasciarti i miei recapiti. Fabrizio

  2. Dany- Ideericette 20 marzo 2010 @ 00:54

    Ciao Fabrizio… scusa il ritardo di risposta ma a volte gestire il sito, i commenti, la pagina di Facebook.. è quasi un altro lavoro!!!!
    Grazie per i complimenti, anche io sono passata dal tuo… per un po’ di cazzeggio culinario!!! ;-)
    E mi sono trovata a chiudere gli occhi immaginando il profumo dei tuoi meravigliosi piatti!!!

  3. Ale 27 novembre 2011 @ 21:01

    Ma quello che si vede nelle foto è baccalà :|

  4. Dany – Ideericette 1 dicembre 2011 @ 21:43

    @ Ale: scusa come fai a riconoscerlo dopo che è già stato ammollato? Comunque se vuoi darmi anche qualche numero da giocare al lotto.. lo prendo volentieri!!! :mrgreen:

  5. Elio 29 dicembre 2011 @ 18:37

    Direi veramente ottimo :lol: :lol:

  6. ivana 26 febbraio 2012 @ 17:51

    Ricetta provata e molto apprezzata.

Lascia un commento

*

Torna su