Questo sito contribuisce
alla audience di

Piadina romagnola all’olio con rucola e squacquerone

Piadina all'olio rucola e squacquerone Piadina rucola e squacquerone

Della piadina romagnola con lo strutto vi avevo già parlato in un precedente post.  Che poi noi  la chiamiamo piadina ma i romagnoli la chiamano piada. In molti mi avete chiesto come sostituire lo strutto e di conseguenza un post era doveroso anche sulla piadina con olio extravergine, più leggera e dal sapore più delicato (che poi è anche la mia preferita). Quando non ho tempo di far lievitare la pasta, invece della pasta per la pizza impasto la piadina che, non contenendo lievito, necessita solo di un po’ di lavorazione (che la rende sottile e friabile) e un po’ di riposo per far rilassare l’impasto… qualcuno mette un pizzico di bicarbonato, io nemmeno quello. Oltre che un goloso street food, la piadina è un perfetto salva cena! Facile e veloce da preparare, necessita di pochi ingredienti sempre presenti in dispensa e può essere consumata in vari modi:
1. Consumo classico, ovvero piadina piegata a metà e farcita in vario modo
2. Consumo alternativo al pane (se questo non basta oppure ci si accorge che è finito ed è tardi per comprarlo o per prepararlo)
3. Utilizzo come base per pizza per una gustosa piadipizza, da preparare in padella e con coperchio!
Oggi la presento consumata nel modo classico con un ripieno classico… ovvero farcita con rucola (avevo la rucola del mio terrazzo) e squacquerone, ovvero il formaggio romagnolo “per eccellenza” con cui viene farcita la piadina in terre di Romagna. Ci voleva anche il prosciutto crudo ma l’avevo finito!

Ingredienti per circa 5 piadine:

– 500 gr. di farina
– 80 gr. di olio
– 250 ml di acqua tiepida
– 1 cucchiaino di sale (più o meno abbondante a seconda (dell’uso che volete farne)

Per la farcitura:
– rucola
– squacquerone
o altri ingredienti secondo gradimento (salame,. prosciutto, mortadella, stracchino, nutella, ricotta, mascarpone, ecc.)
 

Nella mia cucina:
– oliera del set olive Oil Lovers
– compasso tagliapasta del set Sweet Lovers
pennello chef

Preparazione:

In una ciotola mettete farina, olio e sale…

Farina, sale e olio nella ciotola

Mescolate fino ad ottenere una farina un po’ briciolosa quindi aggiungete un po’ di acqua tiepida

Aggiunta acqua a farina, sale e olio

Iniziate ad impastare, otterrete un composto sbricioloso

Impasto sbricioloso per piadina

Aggiungete la rimanente acqua e impastate fino ad ottenere una palla

Impasto per piadina in lavorazione

Lavorate l’impasto quindi dividetelo in 5 palline

Impasto per piadina suddiviso in palline

 Mettele a riposare per almeno 30/40 minuti in un contenitore con un po’ di farina… al termine del “riposo” vedrete l’impasto più gonfio e rilassato

Palline per piadine post riposo

Eccoci pronti a preparare le piadine con palline di impasto, rucola (lavata e asciugata) e squaquerone!

Rucola, squaquerone e palline impasto per piadina

Prendiamo una pallina e con il mattarello stendiamo l’impasto su una superficie cosparsa di farina (così non attaccherà)

Pallina di impasto per piadina da stendere

Una volta stesa, se vogliamo delle piadine perfette, dobbiamo ritagliare l’impasto… io ho utilizzato il compasso da cucina de I Genietti

Impasto piadina tagliato con compassoIl compasso è utile per per ritagliare cerchi perfetti di pasta frolla, sfoglia ecc. delle dimensioni volute (adattatele a quelle della padella o della piastra per cuocere le piadine!)

Impasto piadina rotondo con compasso

Se non avete il compasso tagliapasta in questo caso potete usare un coperchio che vada bene sulla padella sulla quale cuocerete le piadine  tirando la pasta esterna prima di alzare il coperchio

Piadina ritagliata con coperchio

Scaldare la padella o la piastra per cuocere la piadina (io ho utilizzato la piadineria/creperia della Princess) e ungerla leggermente di olio con un pennello (io pennello chef I Genietti)

Piadineria Princess a scaldare

[wpmoneyclick id=37391 /]

Fatevi cuocere la piadina

Piadina a cuocere sulla piastra Princess

Bucate le bolle che si formeranno in cottura con i rebbi di una forchetta (anche se qualcuno chi sostiene di non farlo perché conferiscono alla piadina friabilità e leggerezza)

Piadina in cottura con le bolle

Girare la piadina quando compaiono le classiche vescichette bruciacchiate di circa 1 /2 cm di diametro

Piadina cotta da un lato

Ecco pronta la nostra piadina da farcire

Piadina all'olio da farcire

Come vi avevo anticipato l’ho farcita con lo squacquerone e tanta rucola

Piadina con rucola e squacquerone

La morte sua sarebbe rucola, prosciutto crudo e squacquerone ma io l’avevo finito!

Piadina all'olio con squacquerone e rucola

Buona piadina!

Piadina con squacquerone e rucola

Print Friendly
[Voti: 8    Media Voto: 3.6/5]

Info per Piadina romagnola all’olio con rucola e squacquerone

Ricetta scritta da il
Tempo totale: minuti
Persone: 5
Inserita nelle categorie
Tag: I genietti, piadina, piadina all'olio, piadineria, Princess, rucola, squaquerone

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? prova a scrivere gli ingredienti qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *