Agrodolce

Ricetta pasta con le alici

Ingredienti per 3 persone:

- 300 gr di pasta formato spaghetti o linguine

- 100 gr alici già pulite

- aglio

- olio

- peperoncino

- vino bianco secco

- prezzemolo

- qualche pomodorino pachino

- olive nere

- sale q.b.

Preparazione:

Fare il battuto di aglio, prezzemolo e peperoncino

Far rosolare leggermente il trito in una padella con poco olio

Aggiungere le alici (senza testa e senza lisca) e farle rosolare leggermente

Quando le alici sono quasi cotte (bastano pochi minuti) aggiungere una spruzzata di vino bianco e far evaporare alzando un po’ la fiamma

A questo punto, mettere da una parte le alici e aggiungere i pomodorini pachini tagliati a pezzetti e un po’ di sale

Far cuocere il pomodoro per un paio di minuti e poi mescolarlo alle alici in modo da far insaporire

A fine cottura aggiungere le olive nere (meglio se di Gaeta…)

Cuocere in abbondante acqua salata la pasta e, quando è cotta, saltarla insieme al scondimento con le alici. Impiattare e servire cospargendo di prezzemolo tritato! Buon appetito!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.2/5 (33 votes cast)
Ricetta pasta con le alici , 4.2 out of 5 based on 33 ratings
Ricetta scritta da il 07/12/2008
Inserita nelle categorie
Tag: alici, linguine, olive nere, pasta con le alici, pasta con le alici con foto, pomodorini pachini, ricetta pasta con le alici, trenette
Ricette di cucina
Ed è stata letta: 123.678 volte.
Stampa Stampa Ricetta in pdf con fotoScarica la ricetta

23 Risposte per Ricetta pasta con le alici

  1. giacomo 28 giugno 2009 @ 23:50

    Sembra la ricetta semplice e appetitosa che una volta assaggiai al ristorante e che mi rimase impressa… presto vi farò sapere se è buona… speriamo bene!

  2. Andrea 28 agosto 2009 @ 14:26

    La proverò, sembra semplice e gustosa.
    Sono solo indeciso sul vino da accompagnare…

  3. Zina 27 ottobre 2009 @ 13:41

    Proporrei un vino bianco fermo: va benissimo un grecanico o un muller thurgau o un vermentino di sardegna. Al piatto gustoso e completo aggiungerei per personalizzarlo un po’ di pane grattugiato lievemente abbrustolito
    ciao @ Andrea

  4. Dany – Ideericette 28 ottobre 2009 @ 00:27

    Ciao Zina… grazie per i consigli… i particolari sono quelli che fanno di un piatto normale un piatto particolare!
    Tra parentesi… adoro il Muller Thurgau… adatto con il pesce e gradito a tutti i palati femminili… e non solo…

  5. Licia 14 aprile 2010 @ 17:56

    Buonissima!!!
    Un bel primo piatto!!

  6. Rossella 13 maggio 2010 @ 18:25

    Buona, buona, buona.
    Sicuramente la rifarò a breve dato che in questo periodo le alici praticamente te le regalano (2,50 €/Kg) e poi è un pesce che fa pure bene alla salute visto che contiene gli omega 3

  7. Calogero65 8 luglio 2010 @ 19:03

    Da noi in Sicilia usiamo come gia’ citato da Zina il pan grattato leggermente abbrustolito ed cosi piu’ importante il finocchietto selvatico che aggiunge un sapore eccezionale… :grin:

  8. Dany – Ideericette 8 luglio 2010 @ 22:00

    Calogero… lo so… ma il mio palato detesta il finocchietto! Quindi lo evito come la peste! :sad:

  9. Calogero65 9 luglio 2010 @ 17:39

    De gustibus non disputantus est :lol: :lol: :lol:

  10. Dany – Ideericette 9 luglio 2010 @ 17:58

    Calogero, anche io uso spesso questa frase… e la trovo profondamente vera… anche perchè non sono una “ficosa” che non assaggia questo o quello per pure ragioni estetiche… io assaggio sempre tutto e nonostante ciò.. origano e finocchietto non riescono ad entrare nelle mie “grazie culinarie”!

  11. Calogero65 9 luglio 2010 @ 20:05

    Ci manca Dany :smile: io la uso non per fare una critica per sottolineare appunto che ogni palato è diverso… solo che a me piace di tutto faccio la felicità di chi si diletta ai fornelli :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Comunque più ci vengo più mi piace il tuo sito….
    PS. Piccola nota.. sia io che mia moglie ci occupiamo del sociale lei fa (faceva) la psicologa in un centro per malati di Alzheimer, io lavoro in una casa di riposo a San Remo, la stessa che ospitava il centro della mia metà!

  12. Nonnetto 4 marzo 2011 @ 14:32

    Buonissima, comunque io ho aggiunto alcuni capperi in salamoia. :razz:

  13. Imma de vivo 30 marzo 2011 @ 11:41

    Molto buona semplice e veloce.

  14. Roberto 18 aprile 2011 @ 01:12

    Ciao, l’ho provata ma… il pesce aveva un sapore molto forte, pronunciato… è proprio così o l’ho cucinato poco? E se il suo sapore è proprio così forte… come si può ammorbidire? Grazie.

  15. Dany – Ideericette 18 aprile 2011 @ 08:36

    @Roberto: non credo tu abbia responsabilità. Quando il pesce ha un sapore troppo forte, quasi sgradevole (soprattutto le alici che in genere hanno un sapore corposo ma non troppo forte) in genere dipende dal pesce… probabilmente non abbastanza fresco. Ti consiglio di riprovare… con pesce più fresco e, se ti piace, aggiungendo del finocchietto selvatico (a me non piace e non lo uso). Fammi poi sapere se ti va!

  16. Roberto 18 aprile 2011 @ 19:57

    Era pesce surgelato, quindi non saprei dire, comunque riproverò, solo che anch’io non amo il finocchietto, eventualmente cosa posso usare al suo posto? Grazie.

  17. Roberto 1 maggio 2011 @ 20:12

    Ciao… provato e confermo che non gradisco il finocchietto, con cosa potrei sostituirlo?
    Comunque, il finocchietto serve per mascherare un po il sapore “marcato” delle alici?
    Grazie della risposta.

  18. Dany – Ideericette 1 maggio 2011 @ 20:47

    @ Roberto: allora… sono contenta che qualcuno la pensi come me con il finocchietto (mi infamano sempre tutti ma io non lo tollero proprio!)… io non ci metto molte erbe aromatiche comunque, oltre al prezzemolo, potresti usare il timo o l’origano o semplicemente il tradizionale basilico… ma sono comunque scelte personali!!

  19. Roberto 2 maggio 2011 @ 12:43

    Grazie Dany della risposta.

  20. Riccardo 9 luglio 2011 @ 17:13

    Ciao Dany, mi fido così tanto di quello che dici e descrivi che anticipo il mio ringraziamento ancor prima di aver cucinato (lo farò fra un paio d’ ore) le foto rendono bene l’ idea e stimolano i succhi gastrici anche alle 5 del pomeriggio… oggi sono a Bologna da solo (anzichè al mare in maremma)
    e mia moglie mi ha suggerito di “prelevare dal freezer” per rinnovare le scorte il pesce che abbiamo (tanto), lo compro a Porto S.Stefano da Roberto surgelo al mare e porto a Bologna, sto scongelando ora le alici ma non avevo idea di come farle.
    Grazie, io aggiungerò un paio di foglie di basilico e qualche cappero, continuerò a consultarti un saluto Riccardo.

  21. PeppeBI 14 gennaio 2012 @ 15:02

    Fatta oggi… Piccola variazione: aggiunta alla fine durante la mantecatura un po’ di pecorino romano e, dopo aver impiattato, la mollica “atturrata” (per chi non bazzica la Sicilia, pangrattato bianco tostato on un po’ di olio evo e sale).
    Ottima.
    Il pecorino e il sapore deciso delle alici mi ha suggerito l’abbinamento con un ottimo Sirah rosso cusumano 08.
    Ottimo pranzetto!!! :mrgreen: :mrgreen:

  22. Denny 4 giugno 2012 @ 17:05

    Le alici non sono pesci da congelare, vanno mangiate tassativamente fresche… surgelate si spappolano ed il loro sapore cambia notevolmente.
    Come abbinamento proporrei un Dry Muscat del Vulture carpe diem

  23. Putrone 5 maggio 2014 @ 14:13

    Buonissima io l’ho fatto con i capperi al posto delle olive.
    domanda: perchè non riesco a stampare la ricetta con le foto?

Lascia un commento

*

Torna su