Agrodolce

Ricetta Necci toscani

I Necci o “Nicci” sono crepes preparate arrotolando della ricotta in una grossa cialda fatta a base di farina di castagne. Sono tipici dell’Appennino pistoiese e della Garfagnana, dove il termine “neccio” significa “castagno”.

Ingredienti per circa 10 necci:

– 250 gr di farina di castagne

– 1 cucchiaio di olio di oliva

– 1 cucchiano di sale

– circa 1 tazza di acqua

– burro

– ricotta o nutella per il ripieno

Preparazione:

Mettere la farina a fontana in una ciotola. Al centro mettere l’olio e il sale

Iniziare a mescolare aggiungendo lentamente l’acqua e continuando a mescolare

Continuare a mescolare aggiungendo acqua fino a che non si ottiene un composto omogeneo e fluido

Mettere a scaldare un padellino piccolo antiaderente. Passare sopra il burro infilato in una forchetta in modo da ungere leggermente il padellino

Versare un romaiolo piccolo di composto nel padellino

Far cuocere circa un minuto a fuoco vivace

 Quando la parte inferiore del neccio è cotta (si deve formare una piccola crosticina leggermente ‘sbruciacchiata’), girarlo (meglio se con mossa da cuoco!!) e far cuocere per un minuto l’altra parte

 Mettere il neccio su un piatto e farne altri mettendoli poi uno sopra l’altro a formare un pila di necci

 

 Servire spalmando il neccio di ricotta e spolverizzando di zucchero (oppure spalmandolo di nutella)

Arrotolare il neccio e… buon appetito!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.5/5 (14 votes cast)
Ricetta Necci toscani, 3.5 out of 5 based on 14 ratings
Ricetta scritta da il 10/11/2008
Inserita nelle categorie
Tag: crepes di farina di castagne, farina di castagne, nutella, ricetta necci con foto, ricotta
Ricette di cucina
Ed è stata letta: 31.050 volte.
Stampa Stampa Ricetta in pdf con fotoScarica la ricetta

9 Commenti

  1. Fabio 12 novembre 2008
  2. IGI 31 maggio 2010
  3. Nadia 2 novembre 2010
  4. Sara 3 novembre 2010
  5. Dany - Ideericette 8 novembre 2010
  6. Andrea 26 luglio 2012
  7. Pietro 1 ottobre 2012
  8. Lidia 22 ottobre 2012
  9. Pier Domenico Sommati 27 aprile 2013

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*