Agrodolce

Ricetta Impasto per pane classico

filoncini-di-pane-cotto

pane-sfornato

Ingredienti per circa 2 kg di pane:

- 1,5 kg di farina (anche mista bianca/integrale)

- 1 cubetto di lievito di birra

- 3 cucchiaini di sale

- 870-900 ml (circa) di acqua tiepida (ma non bollente)

Preparazione:

Mettere la farina a fontana su un piano da lavoro, mettendo al centro il sale e il lievito (ma distanti tra di loro altrimenti il sale uccide il lievito)

farina-a-fontana-con-lievito-e-sale

Aggiungere l’acqua tiepida

aggiunta-acqua-tiepida

Iniziare a impastare incorporando la farina

inizio-lavorazione

Continuare a impastare aggiungendo, se necessario, un altro po’ di acqua (tanta quanta se ne assorbe la farina)

impastatura-pane

Lavorare l’impasto

lavorazione-pane

Tagliare ogni tanto l’impasto con un coltello

taglio-del-pane-con-coltello

Lavorarla per circa 15 minuti fino a che, tagliando l’impasto, non sono ben visibili i buchi della “lavorazione”. A questo punto creare una palla e farla riposare circa 20 minuti sul tagliere, coperta con un tovagliolo

palla-di-pasta-di-pane

Passati i 20 minuti dividere l’impasto in tre parti e dare la forma preferita al pane (mi sono dimenticata di fare la foto!!!)

Far lievitare per circa 2 ore coperto con un panno di tela e uno di lana, quindi infornare per circa 1 ora a 180° nel piano intermedio del forno… sentirete che profumino a fine cottura!!!

Si può congelare a pezzi o a fette e scongelare all’occorrenza (temperatura ambiente o microonde). E’ ottimo scongelato a temperatura ambiente e scaldato sul termosifone… caldo e croccante come il pane appena sfornato!

pane-cotto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.5/5 (18 votes cast)
Ricetta Impasto per pane classico, 3.5 out of 5 based on 18 ratings
Ricetta scritta da il 16/02/2009
Inserita nelle categorie
Tag: farina, farina bianca, farina integrale, impasto per pane, lievito, lievito di birra, pane fatto in casa, ricette con foto
filoncini-di-pane-cotto
Ed è stata letta: 60.711 volte.
Stampa Stampa Ricetta in pdf con fotoScarica la ricetta

29 Risposte per Ricetta Impasto per pane classico

  1. mary 16 febbraio 2009 @ 17:14

    bello il pane ti è venuto benissimo!

  2. Dany 16 febbraio 2009 @ 19:10

    Eh sì… mia mamma è davvero brava… è lei l’esperta del pane… insieme alla mia nonnina dalle mani d’oro!!!

  3. mirtilla 16 febbraio 2009 @ 19:03

    complimenti!!!
    davvero perfetta ;)

  4. lara 11 aprile 2009 @ 18:01

    aiutatemi vi prego mi serve con urgenza: ricetta e cottura microonde + grill per fare il pane. Congratulazioni per come è bello ma io purtroppo non ho tempo e posso farlo solo con il microonde…. (non ho il forno normale)

  5. lara 11 aprile 2009 @ 18:08

    ah! dimenticavo: ho provato anche il lievito per il microonde pane degli angeli
    ma tutte le ricette sanno di AMMONIACA non si copre con niente il sapore
    ciao e grazie

  6. Dany 11 aprile 2009 @ 23:09

    Ciao Lara! Purtroppo vedo il tuo commento solo ora… Da quel poco che so la caratteristica del lievito per microonde è quella di “funzionare” subito, nei pochi minuti di cottura necessari nel microonde… ma non so molto di più!
    Ma tu hai la funzione grill nel microonde? Altrimenti viene a mancare quella meravigliosa crosta croccante!!!
    Mi sembra però un eresia cuocere il pane nel microonde… già non mi soddisfa la cottura del pane nella macchina del pane, figurati allora nel microonde!
    Sono tradizionalista… mia nonna fa il pane nel forno a legna da decenni, addirittura con il lievito madre… quindi sono per la lievitazione assolutamente naturale!
    Prometto però che mi informerò e sperimenterò!
    Hai pensato a comprare una macchina per il pane (MdP)? Tu metti gli ingredienti, imposti il programma e lei impasta, lievita e cuoce!!
    Oggi hanno anche dei prezzi più competitivi!
    Fammi sapere, baci a presto!

  7. lara 15 aprile 2009 @ 09:07

    ti ringrazio ma casa sta diventando troppo piccola per contenere tutto quello che ci stò infilando
    proverò ancora chissà?
    buon lavoro

    Se hai qualche altro suggerimento fammi sapere
    CIAO

  8. Margaret 12 ottobre 2009 @ 23:26

    Mamma mia che fame! Complimenti alla cuoca, ti prende proprio per la gola! Mi serve l’impasto per la pizza!

  9. Dany – Ideericette 15 ottobre 2009 @ 20:29

    Ciao Margaret!
    Per la pizza puoi usare lo stesso impasto del pane, magari aggiungendo (se di tuo gradimento) un cucchiaino d’olio d’oliva!
    Lavora l’impasto come spiegato sopra per il pane, poi stendi la pasta con il matterello e prepari la pizza a tuo gradimento!!
    Buona pizzata… magari con una buona birra!!!

  10. Beatrice 1 gennaio 2010 @ 19:48

    Per la cottura del pane è preferibile usare il forno ventilato o quello normale? Grazie!

  11. Dany – Ideericette 1 gennaio 2010 @ 22:27

    Ciao Beatrice… io uso il forno statico (non ho il ventilato e non lo avrò finchè questo non si rompe… ;-) quindi di necessità virtù)…
    Però, per quello che ne so, il forno ventilato ha una cottura molto rapida e una distribuzione del calore uniforme… va utilizzato a 20° in meno rispetto alla cottura con un forno tradizionale ed è ottimo per cuocere alimenti su ripiani diversi del forno oppure più alimenti insieme (es. arrosto con patate)… il rischio però è che secchi troppo gli alimenti rendendoli biscottati!
    Un consiglio che ho letto spesso per la cottura del pane con il forno ventilato è quello di porre sul fondo una ciotola di acqua che servirà a creare la giusta umidità, necessaria a non far seccare il pane.

  12. Beatrice 4 gennaio 2010 @ 17:35

    Forse è preferibile usare il forno normale, ti ringrazio. Tanti auguri di Buon Anno! Beatrice

  13. Nancy 11 gennaio 2010 @ 10:26

    :razz: Wow finalmente un sito che fa per me…..

  14. Nancy 11 gennaio 2010 @ 10:29

    Sono ancora io ho dimenticato di chiedere se per caso sai una ricetta per la pasta fresca integrale… volevo provare a fare del pasticcio con questa pasta… ciao fammi sapere… :o

  15. Dany – Ideericette 12 gennaio 2010 @ 10:25

    Nancy… personalmente la pasta fresca integrale non l’ho mai fatta… l’unica pasta fresca che per ora ho realizzato passo passo sono i grattini all’uovo… potresti prendere la ricetta base della pasta fresca che prevede 1 uovo ogni 100 gr di farina e mescolare la farina bianca e integrale in parti uguali… ovviamente aggiungendo un pizzico di sale! Alcune ricette con farine particolari sostituiscono l’uovo con acqua tiepida per renderla più leggera… vedi tu!
    Buona cucina e a presto!

  16. Daniele 30 aprile 2010 @ 15:50

    Ciao Dany. Scusa se mi intrometto. Anche io faccio il pane in casa e mio suocero ha fatto il panettiere per anni. Mi diceva sempre che il sale va messo dopo perchè blocca la lievitazione. Mi ha suggerito (sempre) di preparare il lievito (anche quello secco, purchè lievito di birra) facendolo fermentare con del miele o un pò di zucchero. Metterlo nell’acqua tiepida e far avviare la fermentazione. Fare l’impasto come hai detto tu ed aggiungere il sale solo alla fine.

    Ciao e scusa l’intromissione

  17. Dany – Ideericette 2 maggio 2010 @ 17:23

    @ Daniele:
    Ciao Daniele. Vanno benissimo tutte le “intromissioni”, come le chiami tu! Mia nonna fa il pane da sempre (e anche mia mamma) ma nessuno di noi è panettiere… mi fanno quindi piacere commenti e consigli per migliorare la ricetta!! ;-)
    Rispondendo alle tue osservazioni… anche noi a volte facciamo sciogliere il lievito nell’acqua tiepida (soprattutto d’inverno) avviando la fermentazione e versando al centro della farina messa a fontana ;-)…
    Dal tuo intervento non capisco però quando suggerisci di mettere il sale… alla fine dell’impasto? Come fa a sciogliersi bene? La mia impressione è che rimanga concentrato maggiormente in alcuni punti dell’impasto e assente in altri… e mi sembra una fatica inutile…
    1. perchè il pane mi è sempre lievitato senza problemi (certo non si parla di quantità da panificio)
    2. perchè da quando inizi l’impasto alla fine dello stesso non passano ore ma 15-20 minuti e se lo metto alla fine credo di doverlo lavorare almeno 15-20 minuti in più per far “sciogliere” (ammesso si sciolga) e amalgamare il sale… quindi tanto valeva che lo mettessi subito… ;-)
    3. nella macchina del pane mica il sale si mette alla fine? Si mette nel cestello, distante dal lievito, come ho fatto in questa ricetta.. eppure lievita…
    Dai, se ti va riscrivimi e fammi capire meglio cosa intendevi!

    Ciauz!

  18. Daniele 3 maggio 2010 @ 17:33

    Di solito, mentre sta lievitando diventa “umido”, quindi scioglie benissimo il sale. Se quindi lo fai riposare per 10 minuti e poi reimpasti aggiungendo il sale e un pò di farina per evitare che si attacchi alle mani, verrà bene. Io non uso la macchina per il pane (mia moglie si). Preferisco impastare e
    controllare io il tutto. Sappi comunque che, più lo maneggi più viene bene. Un tempo, nei forni, si faceva il primo impasto e poi si tornava per mettere il sale ed infornare. Da qui la mia “propensione” ad inserire il sale DOPO una prima lievitazione.

    Ciao

  19. Dany – Ideericette 3 maggio 2010 @ 18:55

    Ciao Daniele,
    grazie per il chiarimento… ora ho capito cosa volevi dire. ;-) e proveremo a fare come dici tu! Oltretutto il pane toscano è poco salato quindi… mi affido a te che non avremo grossi problemi per lo scioglimento del sale!
    Che il pane più si lavora e meglio è lo sappiamo (io infatti preferisco fare la pasta frolla che, al contrario, necessità di scarsa lavorazione!) perchè incorporando l’aria con la lavorazione si creano le bolle e si favorisce appunto la lievitazione.
    Infine… noi la macchina per il pane la usiamo solo d’estate… quando è impensabile accendere il forno… però il pane fatto a mano, non a “beauty case”, come lo chiama la Littizzetto è decisamente meglio!!

    Grazie, alla prossima!

  20. angelo 4 agosto 2010 @ 15:48

    Come fanno il sale e il lievito a fermentare?……il sale uccide il lievito….!!!! Quindi la ragione per la quale non vanno mescolati insieme e’ questa.. non scriviamo castronerie per favore…… grazie

  21. Dany – Ideericette 4 agosto 2010 @ 16:30

    @ Angelo:
    Grazie per la specificazione (vado a correggere)… e complimenti per i tuoi modi altamente educati di scrivere le cose… ;-)
    Intendevo il termine fermentazione in senso lato ossia… inizia il processo chimico di trasformazione/interazione tra gli ingredienti e proprio perché in questo processo sale/lievito il sale disattiva il potere lievitante del lievito allora vanno messi distanti…
    Buone vacanze.. mi pare tu ne abbia alquanto bisogno!

    PS. Visto che sei una persona ti ho risposto scrivendo il tuo nome con la prima lettera maiuscola.. ma se proprio ti infastidisce posso scriverti con la minuscola (come hai fatto tu..)… trattandoti peggio di un cane…

    PS2. Ah, e al prossimo commento che mi lasci potresti usare le lettere accentate? Esiste la e accentata, ed è questa -è-… non scriviamo castronerie in italiano… l’apostrofo si usa in altri casi… ;-)

  22. Matteo 4 agosto 2010 @ 17:38

    angelo se solo le scrivessi educatamente saresti anche utile.
    così sei utile come… meglio che non lo scriva va…

  23. Antonella 17 gennaio 2011 @ 18:55

    Ti ringrazio per la ricetta che ho letto da te e i vari passaggi di lavorazione che sono molto importanti, da quando l’ho provato, ora faccio tutti i giorni il mio e tuo buon pane fatto in casa grazie. :grin:

  24. Dany – Ideericette 1 febbraio 2011 @ 23:50

    @ Matteo: ^_^
    @ Antonella: Brava e… w il nostro pane fatto in casa!!! °_^

  25. Roberto 3 maggio 2011 @ 13:04

    Si può non mettere il sale? Ma che differenza c’è con la ricetta del pane fatto in casa? Grazie delle risposte.

  26. Peppe 10 ottobre 2011 @ 13:45

    Ho eseguito la ricetta per filo e per segno, risultato?
    Se tiro il pane sul muro si spacca il muro!

  27. Fabio 10 ottobre 2011 @ 17:25

    @Peppe forse proprio per filo e per segno non l’hai seguita questa ricetta :lol:
    Secondo me ha saltato il passaggio del lievito oppure ne hai messo troppo poco :idea:

    Accendiamo la seconda?

  28. Maurizio 5 settembre 2013 @ 20:55

    Ciao, mi scuso per la domanda semplice. Vorrei sapere se è possibile utilizzare il lievito di birra disidratato. Poi con il termine un cubetto intendi 25gr. giusto!?
    scusa per le domande banali ma vorrei essere sicuro per non sbagliare, per il resto è tutto molto chiaro!!!

  29. Dany – Ideericette 7 settembre 2013 @ 18:15

    @Roberto: certo che puoi non mettere il sale…. magari se accompagni il pane a pietanze particolarmente saporite ci sta da 10!
    Nessuna differenza con il pane fatto in casa.. solo che c’è chi cerca pane e chi impasto!
    @Peppe: beh, sicuramente ho la mia “dose” di responsabilità.. ma che sia a priori tutta tutta tutta colpa mia non ti sembra un po’ eccessivo? E invece che darsi le colpe… perchè non proviamo a capire insieme cosa non ha funzionato?
    @Maurizio: io utilizzo il classico cubetto da 25 gr. di lievito… certo, è possibile usare il lievito secco disidratato ma non sono certa delle dosi perché non lo uso mai… mi sembra che una bustina di secco (7 gr.) corrisponda ad un cubetto di lievito fresco (25 gr)…

Lascia un commento

*

Torna su