Questo sito contribuisce
alla audience di

Ricetta Gnocchi di patate viola (vitelotte) con carciofi morbidi e croccanti

Primo piano gnocchi di patate vitelotte con carciofi morbidi e croccanti

Gnocchi di patate vitelotte con carciofi morbidi e croccanti

Delle patate viola o vitelotte vi ho già parlato nella precedente ricetta raccomandandole in quelle occasioni in cui volete stupire i vostri commensali con un prodotto assolutamente naturale visto che si tratta di una varietà di patata esistente in natura e non artefatta… considerata la scarsa resa ed il relativo scarso guadagno per il produttore non ne vengono coltivate molte e questo le rende ancora più costose. Al di là dell’effetto cromatico interessante… quali i motivi per acquistarle? Sono ricche di antiossidanti (in quantità superiori ai mirtilli) che in gergo tecnico si chiamano antocianine… ciò significa che proteggono l’organismo e aiutano a ridurre l’invecchiamento. Non vi basta? In questa seconda ricetta ho deciso di gustare gli gnocchi di patate viola con questo accostamento carciofi morbidi stufati/carciofi croccanti fritti!

Ingredienti per 4 persone: Per gli gnocchi: – 12 patate viola (circa 750 gr) acquistabili sullo shop online Avionblu – 150 gr. circa di farina – 2 tuorli d’uovo – sale Per il condimento: – 4 carciofi – 1 spicchio d’aglio – sale – olio extravergine d’oliva Per non far annerire i carciofi: succo di limone Per non far attaccare gni gnocchi al vassoio: semola o farina Preparazione:

Ed ecco la scatola con le patate viola arrivate tramite Avionblu… imballaggio perfetto, addirittura la paglia dentro!

Patate vitelotte

Pesate le patate, lavatele e mettete in una pentola con acqua fredda

Patate viola nell'acqua

Lessate le patate per circa 20/30 minuti o comunque fino a quando saranno morbide (provate ad infilare i denti della forchetta, se non incontrate resistenza, le patate sono cotte)

Patate viola lessate

Scolate le patate e fatele raffreddare un po’

Patate viola a raffreddare

Quindi sbucciatele

Patate viola sbucciate

Mettete la farina a fontana su una spianatoia, aggiungete le patate schiacciatele con lo schiacciapatate… volendo potete ripassarle anche  (sono dure, non vi spaventate!)

Aggiunta patate schiacciate con lo schiacciapatate

Aggiungete i due tuorli ed il sale

Aggiunta tuorli e  sale

Lavorate bene tutti gli ingredienti in modo da ottenere un impasto omogeneo e lavorabile.. se necessario aggiungete altra farina (anche se queste patate ne assorbono davvero poca!)

Impasto gnocchi di patate viola in lavorazione

Formate una palla e lasciatela riposare per una decina di minuti

Impasto gnocchi di patate viola a riposare

Tagliate dei pezzetti di impasto,  infarinate la spianatoia e ricavate dei cordoncini lunghi con un diametro di circa 2 cm

Cordoncini di impasto viola per gnocchi

Tagliate gli gnocchi con un coltello o una raschia

Gnocchi che vengono tagliati

Potete lasciarli così… oppure… usare l’attrezzo in alto a destra

Gnocchi tagliati sulla spianatoia

il rigagnocchi (ovviamente infarinato)…

Gnocco che viene rigato sul rigagnocchi

per ottenere gli gnocchi viola rigati

Gnocchi di patate viola rigati sull spianatoia

Mettete gli gnocchi su un vassoio ricoperto di farina di semola rimacinata o farina normale… eviterete che si attacchino al vassoio!

Gnocchi di patate viola nel vassoio

Preparate il condimento: pulite i carciofi eliminando le foglie esterne più dure (noi abbiamo cotto la rimanente metà gnocchi e quindi utilizzato 2 carciofi anzichè 4)

Carciofi senza foglie esterne dure

Di uno dei due carciofi eliminare il gambo, recidere la punta e mondare la parte esterna

Carciofo pulito

Tagliare il carciofo a metà, eliminare il fieno (il pelo centrale) quindi tagliarlo a fette non troppo sottili; pulire e tagliare a fette anche il gambo

Carciofo a fette

Mettere il tutto in acqua acidulata

Carciofi in acqua acidulata

In una padella mettete a soffriggere l’aglio a pezzetti nell’olio

Aglio a soffriggere nell'olio

Quindi aggiungete i carciofi affettati dopo averli sciacquati

Aggiunta carciofi in padella

Salare e portare i carciofi a cottura, coperti, aggiungendo se necessario un filo di acqua calda per non farli attaccare (occorreranno 10-12 minuti)

Carciofi stufati in padella

Poco prima di cuocere gli gnocchi, pulite anche l’altro carciofo e affettatelo finemente (molto più fine del precedente)

Carciofo affettato finemente

Senza aspettare e senza metterli in acqua acidulata gettateli in una padella con olio bollente (d’oliva o di semi, secondo preferenza)

Carciofi affettati finemente a friggere in olio bollente

Nel frattempo prendere gli gnocchi e metterli a cuocere in abbondante acqua salata e un filo di olio

Gnocchi di patate viola da cuocere

Quando i carciofi sono belli coloriti e croccanti

Carciofi a fette incroccantiti

scolateli e fate assorbire l’olio in eccesso su un foglio di carta assorbente

Carciofi croccanti su carta assorbente

Quando gli gnocchi vengono a galla, scolateli e saltateli in padella con i carciofi morbidi

Gnocchi saltati in padella con carciofi morbidi

Impiattare e servire cospargendo con i carciofi croccanti

Gnocchi di patate viola con carciofi morbidi e croccanti

Adoro questo abbinamento carciofi morbidi e carciofi croccanti!

Primo piano gnocchi di patate viola con carciofi morbidi e croccanti

Buon appetito!

Particolare gnocchi di patate viola con carciofi morbidi e croccanti

Con questa ricetta partecipo al contest “Cuore d’Inverno”

contest-cuore-dinverno

Print Friendly
[Voti: 10    Media Voto: 4.5/5]

Info per Ricetta Gnocchi di patate viola (vitelotte) con carciofi morbidi e croccanti

Ricetta scritta da il
Tempo totale: minuti
Persone: 4
Inserita nelle categorie
Tag: avionblu, carciofi, carciofo, farina, patate viola, patate vitelotte, uova

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? prova a scrivere gli ingredienti qui sotto:

6 Commenti

  1. Cuoco Nudo 21 febbraio 2013
  2. Fiammetta 21 gennaio 2013
  3. gunther 19 gennaio 2013
  4. Giovanna 18 gennaio 2013
  5. Contessa Serbelloni Mazzanti Viendalmare 18 gennaio 2013
  6. I sognatori di Cucina e nuvole 18 gennaio 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *