Agrodolce

Ricetta Aglio sott’olio

Agli sott’olio? Sono una prelibatezza!!! Spesso si trovano anche agli aperitivi e vi assicuro (per chi non li ha mai provati) che non sono nè forti nè pesanti da digerire!!! Peccato che ci vogliono gli agli novelli (con la buccia rosa) e che sbuccia sbuccia rimane ben poco… a me sono venuti 2 miseri vasetti con 1 kg di agli!!!! Io e mia mamma ne compriamo e consumiamo un vasettino (piccolo) a settimana… adesso dobbiamo solo resistere dall’addentare questi… ce la faremo?

Ingredienti per circa 2-3 vasetti:

- 1 kg di agli novelli (con buccia rosa)
- aceto di vino bianco
- prezzemolo
- alloro
- peperoncino
- pepe in grani
- olio di semi
- olio d’oliva
- sale
- vasetti sterilizzati

Preparazione:

Prendete le teste di aglio (circa 8 per 1 kg)

Tagliate il gambo (che potete utilizzare per altri piatti a base di aglio), eliminate la buccia esterna fino a trovare gli spicchi

Eliminate totalmente la buccia esterna

Quindi separate i vari spicchi di aglio e privateli della buccia esterna

Metteteli a bagno in una ciotola con acqua e sale per circa mezz’ora

In un tegame ponete a bollire l’aceto bianco (io l’ho dovuto allungare con quello rosso perchè non mi bastava) con un po’ di sale

Quando bolle aggiungete gli agli

Fateli bollire fino a che vengono a galla e comunque massimo 2-3 minuti

A questo punto scolateli

e fateli asciugare in un panno pulito

Quando sono asciutti mettete gli agli nei vasetti sterilizzati  e alternate gli strati di aglio con prezzemolo e peperoncino tritato

Aggiungete le foglie di alloro, qualche grano di pepe e olio di semi di arachide e di oliva in parti uguali fino a coprire interamente gli agli

Ed ecco i vostri agli sott’olio!!

Fate riposare per un paio di settimane prima di consumare!!!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.9/5 (42 votes cast)
Ricetta Aglio sott'olio, 3.9 out of 5 based on 42 ratings
Ricetta scritta da il 27/05/2010
Inserita nelle categorie
Tag: agli, agli novelli, aglio, ricetta agli sott'olio, ricetta aglio sott'olio con foto, ricette con agli, ricette con foto passo passo, ricette di cucina con foto, spicchi di aglio
Agli sott'olio
Ed è stata letta: 87.944 volte.
Stampa Stampa Ricetta in pdf con fotoScarica la ricetta

23 Risposte per Ricetta Aglio sott’olio

  1. Teresa 29 maggio 2010 @ 00:52

    Ciao, ho una domanda :roll:
    Ma non sterilizzi mai i vasetti che prepari, oppure con l’aglio non è necessario?
    Io ho provato col sedano rapa ma ho dovuto far bollire i barattoli per sterilizzarli :???:

  2. Claudio Comandini 29 maggio 2010 @ 22:49

    Usa lo scalogno……!!!
    E’ molto, ma molto più buono!!!

  3. Claudio Comandini 29 maggio 2010 @ 22:52

    Scalogno sottolio

    Ingredienti
    300 g di scalogno fresco di stagione – 500 ml di acqua – 150 ml di aceto bianco – 1 cucciaino di zucchero – foglioline di rosmarino – 1 foglia di alloro – grani di pepe – olio.

    Preparazione
    Pulite gli scalogni.
    Mettete l’acqua, lo zucchero e l’aceto in una pentola e portate ad ebollizione. Calate gli scalogni e fateli bollire per 2-3 minuti, dalla ripresa del bollore.
    Scolate gli scalogni ed asciugateli con un canovaccio pulito.
    Mettete gli scalogni in vasetti sterili con le foglie di rosmarino, di alloro, il pepe, copriteli d’olio e tappateli.
    Avvolgete i barattoli in stracci vecchi copriteli con acqua calda e fateli sterilizzare per 20 minuti.
    Conservate in un luogo fresco.

  4. Dany – Ideericette 30 maggio 2010 @ 01:58

    @ Teresa: sì, i vasetti li ho sterilizzati ma solo prima di utilizzarli (leggi tra gli ingredienti, troverai i vasetti sterilizzati)… non è infatti una conserva destinata a durare a lungo quindi non li ho bolliti dopo… però hai ragione, può non essere chiaro per gli altri!!!
    @ Claudio, non capisco perchè non accetti i gusti altrui e consideri sempre migliore quello che tu reputi tale!! Il tutto commentando una ricetta con un’altra ricetta che non c’entra nulla con gli agli… a me l’aglio piace molto, non ho mai mangiato lo scalogno ma prometto che lo proverò!
    E comunque vista la tua veemenza mi aspettavo una ricetta più personale di un semplice copia incolla da qui, errori in italiano compresi!!!

  5. Antonella 29 agosto 2010 @ 22:52

    :razz: :razz: Complimenti ho provato la ricetta degli agli sott’olio, che bontà!! Grazie, cercavo appunto la ricetta dopo essere tornata da una vacanza dove ne ho fatto scorpacciata ;-)

  6. Daniele 3 settembre 2010 @ 09:35

    Mi spiega cortesemente perchè ci vogliono gli agli con la buccia rosa, altri non vanno bene?

  7. Dany – Ideericette 5 settembre 2010 @ 16:48

    @ Antonella: sono contenta ti siano piaciuti!
    @ Daniele: ho consigliato gli agli con la buccia rosa perchè sono quelli freschissimi… più delicati e più dolci degli altri! In bocca non sembrano nemmeno agli da quanto sono buoni e delicati!

  8. Lavinia 19 novembre 2010 @ 13:58

    Appena fatti, saranno favolosi, grazie della ricetta!
    Qualcuno sa se l’aglio in questo modo mantiene inalterate le sue proprietà medicamentose?
    Tutto sommato la bollitura in aceto è di soli un paio di minuti… speriamo di si, perché di sicuro perde l’odore di zolfo caratteristico.
    Grazie

  9. Dany – Ideericette 29 novembre 2010 @ 01:22

    @ Lavinia: purtroppo non sono un’esperta quindi taccio su cose che non so minimamente… l’unica cosa che mi viene da dirti, usando il buon senso, è che, anche quando lo cuciniamo, non fa certo male e cuoce sicuramente di più… quindi anche appena sbollentato, di sicuro non perderà totalmente le sue proprietà medicamentose… sul quanto le mantenga però… non saprei… :roll:

  10. Itohan Okunbor 16 gennaio 2011 @ 20:17

    Grazie per la ricetta, è molto semplice con la figura, grazie di nuovo!!

  11. Dany – Ideericette 1 febbraio 2011 @ 23:46

    @ Itohan Okunbor: di niente, anzi, sono felice se le foto dei vari passaggi sono utili a qualcuno!!!

  12. Cristy 30 novembre 2011 @ 12:36

    Grazie! A mio papà piacciono molto :razz: sono buonissimiii :roll:

  13. Gufetto 23 gennaio 2012 @ 18:35

    Ottima e chiara ricetta, ma devo correggerti su una cosa: l’aglio che presenti nelle foto che tu definisci novello è aglio cinese o francese (seminato in Italia) che sicuramente non ha le qualità del nostro aglio Polesano coltivato come i bravi agricoli veneti sanno fare. Provalo, sentirai la differenza, e non farti fregare dai verdurai cittadini che non sano nemmeno come sia fatto ;-)

  14. Luca 7 giugno 2012 @ 00:09

    Ciao, volevo sapere… l’aglio dev’essere raccolto a maturazione completa o no??
    Se và raccolto prima… quanto tempo prima???
    Grazie!

  15. Katia 14 giugno 2012 @ 19:13

    Cercavo disperatamente questa ricetta e stasera proverò a farli!
    Grazie ciao.

  16. Wiliam 11 agosto 2012 @ 22:52

    Ricetta ottima… davvero super… complimenti… Grazie mille…

  17. Lia 13 gennaio 2013 @ 16:36

    Li noto sempre in vendita ma come si consumano?

  18. Chiara 15 maggio 2013 @ 06:36

    Li ho assaggiati come accompagnamento all’aperitivo e concordo in pieno sia sulla bontà sia sul fatto che il sapore forte dell’aglio non rimane affatto in bocca, sono deliziosi! Grazie per la ricetta ! Un abbraccio…

  19. Giulia 15 maggio 2013 @ 12:06

    …ed in che altro modo si possono mangiare? eeeee…. se non trovo gli agli così novelli/rosa posso usare quelli un po’ più vecchi?

  20. Barbara 15 maggio 2013 @ 17:47

    Erano anni che cercavo questa ricetta… e invece è sempre stata qui.. sotto i miei occhi!!! GRAZIE, sarà un lavoraccio, ma provo a copiartela!!

  21. Mariangela 15 maggio 2013 @ 20:36

    Mi avete fatto incuriosire, mai assaggiati e sinceramente avrei storto il naso per l’odore forte, ma vedo che non è così, vi vengo a trovare così me li fate assaggiare!!!

  22. RobertoB 21 giugno 2014 @ 10:53

    Ciao, finora ho sempre e solo fatto l’aglio marinato conservandolo poi nello stesso aceto di cottura e facendolo “maturare” in cantina al buio. Ora vorrei provare a conservarlo sott’olio ma ho letto in altri siti che, in questo caso, sarebbe meglio conservarlo in frigorifero. Tu lo confermi o anche lui può andare in cantina? Questo perché ne farei parecchi vasetti e lo spazio in frigo è limitato. Grazie per la risposta!

  23. Ruggieri francesco paolo 6 agosto 2014 @ 19:12

    ma attenzione, perché l’aglio utilizzato è un aglio non maturo, ancora verde e quindi non ha tutte le proprietà e/o principi attivi presenti nell’aglio maturato ed essiccato nel terreno, che si utilizza per una lunga conservazione annuale !

Lascia un commento

*

Torna su