Questo sito contribuisce
alla audience di

Pranzo Groupon all’Osteria La Porta del Chianti dell’Impruneta (FI)

Anche oggi, invece di una ricetta, vi lascio la recensione dell’Osteria La Porta del Chianti dell’Impruneta a Firenze, ancora una volta provato con un coupon Groupon. Questo coupon mi ha colpito subito per 2 motivi:
1) finalmente un coupon acquistabile anche per 3 persone e non solo per 2 o 4 persone!!! Odio i coupon solo per 4 persone… spesso ho pensato e desiderato portare mia madre… constatando l’impossibilità di farlo, se non “inventandosi una quarta persona” da portare o sprecare un coupon da 4 utilizzandolo per sole 3 persone.
2) il gran numero di portate promesse in un menù tipicamente toscano per me di alto gradimento…

Ma veniamo al coupon…  l’offerta acquistata prevedeva:

Coupon Groupon La Porta del Chianti

  • Pranzo o cena toscana ai sapori del Chianti che comprende a testa:
    – cocktail di benvenuto
    – 3 antipasti con melanzane alla parmigiana, broccoletti in salsa piccante e crostini chiantigiani
    – 2 primi con lasagne sfiziose e pennette alla cacciatora
    – 2 zuppe con coccio di ribollita e crema vellutata di porri
    – gran frittura di manzo, scamerita, pollo, coniglio con fiori di zucca, cipolle, melanzane e zucchine
    – dolce del giorno fatto in casa a scelta, come torta di mele, torta al cioccolato o tiramisù
    – calice di vino a testa (per 2 o 3 persone) oppure una bottigliaper 4 persone o 2 bottiglie per 6 persone
  • Include caffè o amaro, una bottiglia d’acqua ogni 2 persone e coperto
  • Vino bianco o rosso dell’Impruneta
  • Situata a due passi da Firenze, dove inizia il territorio del Chianti, l’osteria offre un ambiente intimo e confortevole, ideale sia per una cena romantica che per una serata tra vecchi amici

Coupon per 2 persone a 34 € invece di 128
Coupon per 3 persone a 49 € invece di 191
Coupon per 4 persone a 64 € invece di 256
Coupon per 6 persone a 89 € invece di 394

Esterno La Porta del ChiantiVista la gran quantità di portate, mia mamma ha proposto di poter andare a pranzo… e visto che dal lunedì al sabato si lavora, abbiamo optato per andare di domenica a pranzo, anche se io preferisco (quando posso) evitare il caos del weekend per le prenotazioni Groupon. Al momento di prenotare, visto che non mi consentiva di prenotare per 3 persone a pranzo ma solo a cena, ho chiamato il ristorante dove mi hanno detto di prenotare come se fossimo in 2 e di aggiungere nelle note che, come da coupon acquistato, eravamo in tre.

Apparecchiatura La Porta del ChiantiSiamo arrivati abbastanza presto, senza trovare difficoltà per il parcheggio; vista la giornata freddina ma bella abbiamo anche fatto 2 passi e preso un caffè al bar poco più avanti.

Arriviamo all’Osteria: prima di entrare ci godiamo il tiepido sole seduti sulla panchina davanti all’ingresso. Carina la classica botte di legno sotto l’insegna Osteria. Entriamo: locale di stampo rustico tipicamente toscano, piuttosto accogliente, con 2 sale: una piccolissima a sinistra, vicino alla cassa, l’altra più grande a destra rispetto alla porta d’ingresso.

Acqua e vino alla Porta del ChiantiNoto subito i tavoli un po’ troppo appiccicati tra di loro…  ed una tavolata di 25-30 persone che occupa praticamente metà della sala. Ci sediamo: la tavola apparecchiata con tovaglie in tessuto bianco panna, in carta rossa solo il tovagliolo; un tocco di eleganza dato dal centro tavola con i girasoli. Belli i calici per il vino, oltre ai classici bicchieri da acqua. Arriva il cocktail di benvenuto… un prosecco aperto davanti a noi e servito a noi e al tavolo accanto.

Antipasti La porta del ChiantiNel frattempo penso alla tavolata… sperando che arrivi il più tardi possibile visto che sicuramente non sarà una tavolata Groupon e immagino che il servizio subirà un forte rallentamento dovuto al fatto che gli altri clienti avrebbero avuto ovviamente e giustamente la precedenza.

Ci portano l’acqua… acqua rigorosamente in bottiglia… apprezzo sempre moltissimo il fatto che sia servita acqua in bottiglia e per di più in vetro, anche se è compresa nel coupon… noto che è fonte Tavina, fonte che non conosco. Ovviamente leggo l’etichetta e penso che ci sono tante fonti di acqua buona in Toscana, quasi a km zero… peccato non approfittarne più spesso. Arriva anche il vino rosso della casa, da noi scelto e preferito al bianco in virtù del menù tipicamente toscano. Il pane, fresco e molto buono, servito nelle classiche buste in carta gialla da pane.

Zuppe La Porta del ChiantiArrivano gli antipasti… non serviti in piatti o vassoi monoporzione ma in vassoi per 3 persone: melanzane alla parmigiana in un bel tegamino di coccio (nonostante un po’ rotto di lato)… buone e delicate nonostante non sia certo stagione di melanzane; broccoletti in salsa piccante in vassoio… piccantini al punto giusto, solo un po’ sciocchi. I crostini chiantigiani consistevano in 2 crostini a testa: uno con mozzarella, pomodoro ed origano, l’altro con i fegatini… entrambi molto buoni.

Nel frattempo sono arrivate anche 2 coppie giovani di amici, che, pur senza prenotazione, e con evidente disappunto della cameriera per l’eccessivo restringimento degli spazi vitali, sono stati incastrati dal titolare in un tavolo vicino alla finestra (vicino al nostro)… noi ci siamo stretti e spostati cercando di lasciare anche il posto per il passaggio; è stato un po’ spiacevole notare che gli unici a preoccuparci siamo stati noi visto che i quattro non solo non hanno nemmeno accennato ad un minimo sorriso di ringraziamento nei nostri confronti ma non si sono nemmeno preoccupati che la cameriera potesse passare.

Primi piatti La porta del ChiantiDopo poco sono arrivate le zuppe: coccio di ribollita e crema vellutata di porri… la vellutata di porri davvero superlativa (ne avrei mangiata una piattata gigante), la ribollita buona anche se per me era più una minestra di pane e non era stata ri-ribollita con un filo di olio e servita a mo’ di crema come la intendiamo a casa mia. La cameriera, in genere molto attenta a tutto,  si era dimenticata di portarci i cucchiai e quando glieli abbiamo chiesti si è scusata tantissimo per la piccola dimenticanza (peraltro comprensibile visto che il locale era davvero pienissimo).

Anche i primi sono arrivi rapidamente; le lasagne ai carciofi delicate ma… un po’ tiepidine; le penne alla cacciatora erano con salsiccia e olive… penne un po’ scotte ma sugo saporito.

Secondo piatto La Porta del ChiantiFin qui tutto bene: a questo punto è arrivata la tavolata di tipo 25-30 persone… e poi altre  6 persone… da lì il servizio, come previsto, si è notevolmente rallentato. Fortuna eravamo quasi pieni… e quei 40 minuti di attesa siamo riusciti a tollerarli! Ne abbiamo approfittato anche per osservare le porzioni dei piatti che venivano serviti ai tavoli accanto senza coupon; piatti molto abbondanti e volti soddisfatti che mi hanno fatto venire la voglia di tornarci, magari infra-settimana.

Il secondo prevedeva una gran frittura di manzo, scamerita, pollo, coniglio con fiori di zucca, cipolle, melanzane e zucchine… ci hanno portato dei piatti enormi e molto belli, forse un po’ troppo tempo prima di servire il fritto… nel quale c’era molta verdura e poca carne ma il fritto era comunque un ottimo fritto, croccante e non unto.

Tra i dolci a scelta c’erano la torta di mele, la torta al cioccolato o tiramisù, soufflè alla cioccolata, misfatto, torta della nonna, biscottini al vinsanto.  Abbiamo scelto 3 dolci diversi: torta di mele, torta della nonna e misfatto ed erano tutti molto buoni.

Dolci La Porta del ChiantiTra caffè e amaro abbiamo scelto il caffè. Mia mamma lo ha chiesto basso basso e così ha scoperto che il proprietario è di origini napoletane proprio come lei.

Nel complesso un buon pranzo per la quantità e qualità del cibo, oltre che per il prezzo contenuto; rispetto al valore del coupon dichiarato, per quanto le porzioni non fossero dei mini assaggini, tuttavia non erano nemmeno delle porzioni piene quindi credo che il valore effettivo del coupon sia comunque un po’ inferiore.

Uscendo ci siamo resi conto di quanto, lungo la strada, non vi fosse più nemmeno un posticino per parcheggiare; vi consiglio quindi di non fissare tardi per ovviare a questo inconveniente e magari di fissare infra-settimana per godersi il pranzo o la cena in assoluta tranquillità, senza attesa lunghissime e senza dover sopportare il caos delle tavolate più frequenti nel weekend.

Print Friendly
[Voti: 8    Media Voto: 4.4/5]

Info per Pranzo Groupon all’Osteria La Porta del Chianti dell’Impruneta (FI)

Ricetta scritta da il
Inserita nelle categorie
Tag: groupon, Impruneta, menù toscano, Osteria La Porta del Chianti

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? prova a scrivere gli ingredienti qui sotto:

4 Commenti

  1. Gigi 20 novembre 2013
  2. nicoletta 22 aprile 2013
  3. Viola Emi 22 aprile 2013
  4. Nicoletta 22 aprile 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *