Questo sito contribuisce
alla audience di

La dieta iperproteica MinciDélice

MinciDeliceLa dieta MinciDélice è una dieta proteica che si sta diffondendo con sempre maggior successo. Il programma dimagrante MinciDélice è basato sul principio della dieta proteica e si propone di far perdere rapidamente, efficacemente e stabilmente i chili in eccesso senza soffrire la fame.

I pasti proposti sono pasti ipocalorici (quindi con scarso apporto di glucidi e lipidi) ma proteici: le proteine sono infatti indispensabili alla costituzione di muscoli, e tessuti e al buon funzionamento del sistema immunitario e, diversamente da glucidi e lipidi, non si trasformano in grassi. Inoltre le proteine consentono di evitare la sensazione di fame, la fatica intensa, i crampi e altri effetti collaterali di regimi dietetici.

Il regime alimentare proposto viene integrato con i prodotti iperproteici MinciDélice, una grandissima varietà di prodotti studiati per avere un ridotto contenuto di zuccheri e grassi e un buon apporto di proteine. Inoltre prevede una dose minima di carboidrati (fase 2) per garantire il giusto apporto nutritivo e per mantenere la massa magra.

La dieta prevede 3 fasi:

  1. Fase Attiva
  2. Fase di Transizione
  3. Fase di Mantenimento

Fase attiva dieta iperproteica MinciDélice

La prima fase della dieta proteica è una fase attiva ovvero una fase di dimagrimento. La durata di questa prima fase varia in funzione dei chili da perdere ma è comunque variabile da 1 settimana (se si vogliono perdere massimo 4 chili), a 14 giorni (se si vogliono perdere dai 4 ai 7 chili), a 28 giorni (se si vogliono perdere fino a 9 chili). E’ comunque consigliato un controllo medico con un nutrizionista, soprattutto se si vuole prolungare la dieta oltre le due settimane. Questa è la fase più restrittiva, dove il consumo di grassi e carboidrati è limitato al massimo e nella quale si perdono rapidamente diversi chili. È molto importante attenersi rigorosamente alle assunzioni di glucidi (zuccheri) durante la fase 1 del programma MinciDélice per entrare in uno stato di chetosi ovvero innescare un meccanismo in cui il nostro corpo entra in una condizione di carenza di zuccheri nel sangue che consente la combustione dei grassi di riserva per una perdita di peso accelerata. In pratica, la fase di restrizione costringe l’organismo ad ‘andare in chetosi’ (carenza di zuccheri nel sangue) e quindi ad utilizzare le riserve di grasso immagazzinato nel corpo come unica e sola fonte di energia disponibile. Se si sgarra assaggiando o mangiando cibi non concessi in questa fase, si interrompe la chetosi e si rallenta la perdita di peso (e occorrono 3 giorni di fase 1 per rientrare di nuovo nella chetosi). La chetosi e le proteine di supporto consentono di consumare il grasso accumulato senza compromettere la muscolatura.

In questa fase quindi niente zuccheri, niente carboidrati, niente grassi, niente frutta (che contiene una buona dose di zuccheri). Gli unici alimenti concessi sono:
– Prodotti MinciDélice
– Un pasto proteico e un latticino con lo 0% di materia grassa
– Verdure fresche crude o cotte a volontà
– Prodotti lattieri con pochi grassi (vedere lo schema sotto)

Si consumano quindi 3 prodotti proteici al giorno MinciDélice (mattina, mezzogiorno, merenda verso le 16:00) secondo questo schema

Giornata tipo della fase attiva dieta iperproteica MinciDélice

  • Colazione: 1 bustina iperproteica MinciDélice, pane proteico MinciDélice o fette biscottate iperproteiche. Thè, caffè, tisane senza zucchero o edulcorante
  • Pranzo: 1 prodotto MinciDélice, verdura fresca o crudità a volontà
  • Merenda: 1 bustina iperproteica MinciDélice o una barretta iperproteica, biscotti della fase 1, bevanda senza zucchero.
  • Cena: Carne bianca o pesce magro o 1 uovo, verdura fresca o crudità a volontà, 1 prodotto lattiero con lo 0% di materia grassa

Il pranzo e la cena possono essere invertiti.

Tra i prodotti MinciDélice studiati per questa fase e da utilizzare rispettivamente a colazione, pranzo e merenda (uno per pasto) vi sono pane, pasta, biscotti, dolci, bevande, frittate… tutto studiato per avere un ridotto apporto di zuccheri e un buon apporto di proteine (sazianti) e di vitamine.

Alimenti autorizzati in fase 1 MincideliceEcco inoltre le pietanze ammesse:

– VERDURE AMMESSE (Intorno a 300 gr a pasto):
Funghi: porcini, chiodini, ovuli, ecc
Verdure verdi: spinaci, cavolfiore, finocchio, sedano, zucca, indivia, broccoli, zucchine, acetosa, bietole, cicoria, bieta, barba di becco, shirataki konjac
Crudité: Cetrioli, insalata, radicchio, funghi crudi, cavolo bianco

– PROTEINE AMMESSE:
Vitello magro e cavallo: scaloppina, fettina senza grasso visibile
Manzo magro: filetto, roast-beef, noce, scamone, fettina, bianco costato.
Pollame magro: petto di pollo senza pelle, fettina di tacchino, prosciutto di tacchino
Carne secca sgrassata: Grisons, bresaola, Mostbröckli
Salumi magri: prosciutto sgrassato
Bianco d’uovo 300 gr
OPPURE Scegliere 1 porzione di pesce al giorno
Pesce: bianco, magro come filetto di nasello, merlano, merluzzo, halibut, scorfano, nasello, sogliola, coda di rospo, pesce: passera di mare, trota, sgombro 200gr
Crostacei: gamberetti, scampi, aragoste, gamberi, 12 cozze di taglia media 150 gr.
Molluschi: polpo, seppie, piovra, calamari

Schema fasi MinciDeliceFase di transizione dieta iperproteica MinciDélice

Nella fase di transizione l’alimentazione viene diversificata progressivamente introducendo la frutta, i farinacei, il pane ed i cereali. La durata di questa seconda fase di dieta è uguale a quella della fase attiva (quindi se si sono fatti 7 giorni di fase 1, saranno 7 giorni di transizione; se si sono fatti 14 giorni di fase 2, si faranno 14 giorni di transizione). I glucidi sono reintrodotti a poco a poco nella dieta, continuando a limitare le materie grasse e i prodotti zuccherati. Pane, farinacei e frutta sono permessi in quantità ragionevoli. Invece non sono ammessi i salumi, i piatti con salse, i dolciumi e i prodotti di pasticceria. Si può inserire un frutto nella giornata. Possono essere consumate bibite light e caramelle senza zucchero. Durante la fase di transizione si prolunga la perdita di peso: in genere si perdono in fase 2 la metà dei chili persi in fase 1. L’introduzione dei farinacei fa sì che la chetosi si concluda, ma la dieta resta nettamente ipocalorica (tra 800 e 1000 calorie al giorno). Questo deficit in confronto al bisogno giornaliero del corpo, permette di prolungare la perdita di peso.

Si consumano quindi 2 prodotti proteici al giorno MinciDélice (mattina e merenda verso le 16:00) secondo questo schema

Giornata tipo

  • Colazione: 1 bustina iperproteica MinciDélice, pane proteico MinciDélice o fette biscottate iperproteiche, thè, caffè, tisane senza zucchero o edulcorante.
  • Pranzo: 1 alimento ricco di proteine, verdure fresche o crudità a volontà, 1 frutto
  • Merenda: 1 bustina iperproteica MinciDélice, bevanda senza zucchero
  • Cena: Carne bianca o pesce magro o 1 uovo, verdure fresche o crudità a volontà, 1 prodotto lattiero

Fase di mantenimento dieta iperproteica MinciDélice

In questa fase dovremmo aver imparato a seguire un’alimentazione equilibrata che non significa privarsi di dolci, alcol o salse di tanto in tanto, ma significa mangiare in maniera corretta. Naturalmente facendo molti sgarri, il peso aumenterà di nuovo. Ma durante la dieta abbiamo imparato a cucinare diversamente e a mangiare le verdure. Potremo comunque utilizzare uno spuntino proteico MinciDélice per la merenda, che ci consentirà di colmare un piccolo buco allo stomaco senza farci prendere peso. Naturalmente è importante bere molti liquidi.

Prodotti dieta MinciDélice

Aspetti positivi della dieta MinciDélice

  • la dieta consente di ottenere ottimi risultati in brevissimo tempo e senza intaccare la massa muscolare
  • vi sono prodotti golosi per tutti i gusti che consentono di non privarsi degli alimenti preferiti, sia prodotti già pronti (barrette, pasticceria, wafer, snack, pane e fette biscottate, creme spalmabili, bevande, piatti cucinati e caramelle) che da preparare (bevande, dessert e budini, torte e crepes, zuppe, pasta e salse, omelettes) e vi sono anche «prodotti garantiti senza glutine» differenziati da «prodotti che non contengono ingredienti con glutine»;
  • i prodotti hanno dei costi abbastanza contenuti, se paragonati ai costi dei prodotti dietetici acquistati acquistati al supermercato, in farmacia, nei negozi che vendono prodotti dimagranti e cibi dietetici;
  • per ogni prodotto è ben specificata la descrizione del prodotto stesso, per quale fase è indicato, i valori nutrizionali, gli ingredienti
  • la dieta MinciDélice ci insegna a non privarsi di tutto ciò che ci piace e a trovare invece delle alternative (es. bibite gassate in versione light, snack spezza-fame senza troppe calorie) per fermare la fame limitando l’assunzione di calorie che ci porterebbe ad un accumulo di grassi

Aspetti negativi:

  • I prodotti sono disponibili unicamente sul sito www.mincidelice.it e non vi sono rivenditori di zona autorizzati
  • Come tutte le diete protetiche, non vanno protratte molto al lungo nel tempo perché il fenomeno della chetosi crea molte scorie da smaltire che possono affaticare fegato e reni in questo compito di smaltimento. Si raccomanda infatti di bere molta acqua (almeno 2 litri) per aiutare i reni a smaltire tutte le scorie.

Se volete provare la dieta MinciDélice in fase di ordine potete ottenere lo sconto del 7% utilizzando il codice “dieta”!

Print Friendly
[Voti: 6    Media Voto: 4.3/5]

Info per La dieta iperproteica MinciDélice

Scritto da
Inserita nelle categorie
Tag: dieta, iperproteica, MinciDélice

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? prova a scrivere gli ingredienti qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *