Questo sito contribuisce
alla audience di

Cena Groupon di pesce al ristorante La Locanda degli Artisti di Torre del Lago (LU)

Eccoci nuovamente ad una recensione, anziché una ricetta…. quella della cena di pesce al Ristorante La Locanda degli Artisti di Torre del Lago Puccini. Quando ho visto il coupon su Groupon mi ha subito colpito per vari motivi… innanzitutto il menù che non era il solito menù di pesce, ma un menù vario e abbastanza particolare e ricercato, in secondo luogo il nome e le foto del ristorante che hanno subito evocato in me l’immagine di un locale caldo, accogliente, caratteristico. E visto che il locale non è ovviamente a tre passi da casa ho pensato che avremmo potuto approfittarne per fare una passeggiata lungomare prima della cena. 

Coupon Locanda degli Artisti

Ma veniamo all’offerta che prevedeva un’esclusiva cena di pesce per 2 o 4 persone che comprendeva a testa:

–  drink di benvenuto ed entrée con bruschettine
– ricco antipasto con carpaccino di pesce spada o salmone, sformatino di mare, insalatina di mare, crognoletti marinati e crostone all’aragosta
– primo a scelta tra spaghetti cacciuccati, fusilli al kamut con zucchine e aringa affumicata,bavette al nero di seppia con pomodorini freschi e totani o bavette primavera con verdurine fresche saltate in padella
– secondo a scelta tra trancio di salmone o di orata al forno con verdurebaccalà della Locanda con pinoli, pomodorini freschi e cipolle di tropea, tonno alla griglia con verdure o gamberoni al guazzetto con patate
 dolce del giorno a scelta come cheesecake al cocco e cioccolato bianco con scaglie di cioccolato fondente, crumble di mele, Vin Santo con cantucci, torta allo yogurt e frutti di bosco, tiramisù, profitterol o crema catalana
– calice di vino
– una bottiglia d’acqua ogni 2 persone, caffè o amaro, coperto e servizio inclusi

Coupon per 2 persone del valore di 106 euro a 29 €
Coupon per 4 persone del valore di 212 euro a 54 €

Tramonto sul mare Torre del Lago

Prenotare non è stata cosa facile perché ogni volta che verificavo o cercavo di prenotare per la settimana successiva, non risultava mai posto… tuttavia prenotando con largo anticipo e approfittando di un giorno di festa (il 25 aprile) siamo riusciti a cenare approfittandone per parcheggiare nel viale Europa e fare una tranquilla passeggiata sul mare al tramonto prima di andare a cena.

La locanda degli Artisti - esterno

Il locale, posizionato in una tranquilla strada interna parallela al lungomare, non molto distante dallo storico Mamamia e dalla movida friendly, esternamente è situato tra le abitazioni (l’abitazione al piano superiore avrebbe bisogno di una bella rinfrescata alle pareti), ma è ben riconoscibile dalla grossa insegna all’angolo dove troneggia l’immagine di Giacomo Puccini al pianoforte.

E’ affacciato sulla strada, ha un piccolo spazio esterno dotato di tavoli, sedie e ombrelloni in stile shabby-chic che, finemente, richiamano l’interno del locale… in estate deve essere molto gradevole (ma non dimenticatevi l’Autan!), peccato che essendo aprile (e di questo freddo 2013) non era ancora praticabile sopratutto a cena.

Un cannicciato laterale molto alto e davanti di media altezza protegge gli avventori della locanda dagli sguardi indiscreti dei passanti o delle auto di passaggio.

Locanda degli artisti - arredi

Locanda degli artisti. apparecchiaturaEntriamo: il locale non è molto grande (conto appena 30 coperti) ma curato e arredato con attenzione… il pavimento con le tavole in legno, tavoli e sedie bianche, luci soffuse, sui tavoli delle tovaglie damascate bordeaux.

Tutto l’arredamento, ottocentesco, romantico, si basa sul contrasto arredamento bianco, tessuti bordeaux (tende, tovaglie), contrasto che ritorna anche nell’imbiancatura a strisce bianche e bordeaux nella parte superiore delle pareti del locale.

Noi veniamo fatti accomodare al tavolo sulla sinistra del locale, quello vicino alla parete dipinta con lo spartito musicale ed il pianoforte… l’angolo che avevo subito adocchiato nelle foto del ristorante alla pagina del coupon!

Sul tavolo la tovaglia damascata bordeaux, il piatto rettangolare ed il tovagliolo di carta, il bicchiere per l’acqua colorato ed il calice per il vino.

Locanda degli artisti - drink di benvenuto e bruschetteLa cameriera, molto gentile, ci porta il drink di benvenuto ed il piattino con le fette di pane e la ciotolina con il pomodoro per le bruschette… molto buono; di acqua ci viene portata la San Fermo in bottiglia (e sapete quanto apprezzo quando viene servita acqua in bottiglia anziché acqua filtrata, seppur con coupon).

Locanda degli Artisti - antipastiGli antipasti sono assaggi ma nel complesso non certo di scarsa quantità, anzi… inoltre particolari e molto buoni: ottimo e delicatissimo lo sformatino di gallinella (anche se con qualche lisca, ma, considerato che denota l’utilizzo di pesce fresco e non di filetti surgelati, ciò depone solo a favore del ristorante), buone le alici marinate (mangiate da Fabio, io non le ho mangiate perché in gravidanza è bene evitare di mangiare il pesce crudo oltre che frutti di mare e crostacei), buono anche il crostino di pesce accompagnato dall’insalata di mare tropicale (con gamberi e ananas), solo le seppie con i piselli erano un po’ freddine e quindi meno gradevoli…

Di primo io avevo già deciso che avrei preso le bavette primavera con verdurine fresche saltate in padella… peccato che quando la cameriera ci ha elencato i primi tra cui scegliere erano rimasti solo spaghetti cacciuccati, fusilli al kamut con zucchine e aringa affumicata e, al posto delle bavette al nero di seppia con pomodorini freschi e totani (che erano la mia seconda scelta), c’erano gli gnocchi vongole e gorgonzola.

Locanda degli Artisti - primi

Fabio ha ordinato gli spaghetti alla cacciuccata, io le farfalline di kamut con aringa e zucchine. Gli spaghetti erano al dente e molto buoni solo un po’ troppo conditi e liquidi (per i nostri gusti), le farfalline di kamut erano altrettanto al dente, delicatissime e deliziose! Scusate le foto un po’ buie da adesso in poi ma essendo ormai sera le luci soffuse del locale non hanno aiutato a fare delle foto di qualità, considerato anche l’uso del cellulare.

Locanda degli Artisti - secondi piattiDi secondo Fabio era indeciso tra gamberoni al guazzetto o alla griglia ma poi ha optato per i gamberoni alla griglia, io ho scelto il baccalà della Locanda saltato con cipolle, pomodorini freschi e pinoli. I gamberoni, a detta di Fabio, erano un po’ crudi, le verdure di accompagnamento erano buone,  il baccalà era ottimo ma non ho trovato i pinoli!

Locanda degli Artisti - dolciDi dolci  non c’era tutta la varietà promessa (Cheesecake al cocco e cioccolato bianco con scaglie di ciccolato fondente, crumble di mele, Vin Santo con cantucci, torta allo yogurt e frutti di bosco, tiramisù, profitterol o crema catalana) ma solo la crema catalana a cui si aggiungevano il sorbetto al limone, le fragole con limone, il tortino al cioccolato.

Locanda degli Artisti - caffèFabio ha preso il sorbetto al limone e lo ha gradito, io il tortino al cioccolato che era buono di sapore ma risultava bollente in cima e freddo in fondo… Per il caffè abbiamo preso un normale ed un decaffeinato macchiato che, come da coupon, erano compresi nel prezzo.

Scontrino Locanda degli Aritisti

Alle 21.30, visto che la temperatura all’interno del locale (al completo) era diventata rovente ed eravamo tutti paonazzi, abbiamo pagato, ritirato il regolare scontrino della cena ;-) con un buono sconto per la prossima occasione  e siamo tornati a casa.

Nel complesso una cena molto piacevole in un locale in cui tornare a fare una bella mangiata di pesce senza limiti, magari dopo aver sfornato il pargolo… ;-)

Unica raccomandazione per il ristorante: è lodevole che i piatti proposti seguano le disponibilità della stagione o del pescato (indubbiamente meglio le cozze fresche che le vongole surgelate) ed io per prima non mi sono mai stupita o turbata se ho trovato piatti con cozze anziché con le vongole, il branzino al forno invece dell’orata, il tiramisù al posto dei cantucci… tuttavia, proprio in questo momento, vista la gravidanza in corso, mi sono resa conto di quanto possa essere difficile mangiare con i coupon se si ha un qualche tipo di restrizione alimentare e non si ha la certezza di trovare esattamente i piatti indicati nel coupon. Per questo motivo consiglierei ai ristoranti (tutti) di attenersi quanto più scrupolosamente a quanto da loro indicato nei coupon.

E con la ricevuta del valore del coupon… vi saluto.. alla prossima ricetta e/o recensione!

Print Friendly
[Voti: 5    Media Voto: 5/5]

Info per Cena Groupon di pesce al ristorante La Locanda degli Artisti di Torre del Lago (LU)

Ricetta scritta da il
Inserita nelle categorie
Tag: cena di pesce, Coupon Groupon, groupon, Locanda degli Artisti, Torre del Lago

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? prova a scrivere gli ingredienti qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *