Agrodolce

Calamarata ai frutti di mare

La Calamarata, di origine campana, è un formato di pasta appartenente alla famiglia dei Pàccheri e prende il nome apputo dai calamari ai quali, una volta tagliati ad anelli, assomiglia molto per forma. La sua “morte” è infatti con il pesce, in particolare i frutti di mare (potevano mai mancare i calamari?)… e infatti questa è la ricetta che vi vado a proporre… la Calamarata di pesce delle mia nonna (napoletana) e della mia mamma…

Ingredienti per 3 persone:

- 375 gr di pasta formato calamarata

- 2 calamari

- 1 polpo piccolo

- gamberoni

- cozze

- vongole

- telline (facoltative)

- olio

- aglio

- prezzemolo

- peperoncino

- un po’ di pomodoro passato

 

Preparazione:

Preparare il trito di aglio, prezzemolo e peperoncino.

Rosolare leggermente il trito in una padella con un po’ di olio.

Aggiungere il pomodoro e far cuocere un po’.

Quando il pomodoro si è un po’ ritirato aggiungere i polpi e i calmari tagliati ad anelli e portarli a cottura.

Poco prima di cuocere la pasta aggiungere le cozze, le vongole, i gamberoni e le telline e coprire finchè non si sono aperti i molluschi.

Nel frattempo cuocere la pasta.

Quando la pasta è cotta saltarla in padella con il pesce facendo insaporire.

Servire cospargendo la calamarata con un po’ di prezzemolo.

Buon appetito!!!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.3/5 (20 votes cast)
Calamarata ai frutti di mare, 3.3 out of 5 based on 20 ratings
Ricetta scritta da il 21/10/2008
Inserita nelle categorie
Tag: calamarata, calamari, calmarata con pesce, cozze, gamberoni, pasta formato calamari, polpo, ricetta calamarata ai frutti di mare con foto, ricetta primo piatto con frutti di mare, telline, vongole
calamarata-ai-frutti-di-mare-piatto-nero
Ed è stata letta: 73.822 volte.
Stampa Stampa Ricetta in pdf con fotoScarica la ricetta

20 Risposte per Calamarata ai frutti di mare

  1. luisa 24 aprile 2009 @ 15:01

    Ne farei una mangiata, complimenti

  2. Dany 24 aprile 2009 @ 20:49

    @ luisa: Devo ancora cenare… quindi ti rispondo… anche io!!!

  3. tony 24 maggio 2009 @ 19:49

    proprio oggi abbiamo preparato e mangiato questa calamarata ai frutti di mare… Che dire? Come si dice a napoli “c stamm allccann ancor e baff”!!!!! ahahahahahahahahh complimenti !!!!

  4. Giulio 15 ottobre 2009 @ 14:07

    Bellissima e penso anche buonissima. :-)
    Solo qualche domanda:
    1 – Quando dici “Aggiungere il pomodoro e far cuocere un po’” parli della salsa in bottiglia o dei pomodori passati al frullatore?
    2 – Secondo te se mentre la pasta cuoce aggiungo un po’ d’acqua di cottura?
    3 – (giuro che è l’ultima) la fiamma deve essere vivace?

    Grazie mille.

    Ciao,
    Giulio

  5. Dany – Ideericette 15 ottobre 2009 @ 20:39

    Allora Giulio andiamo con ordine!
    1. Utilizza ciò che hai… d’estate è d’obbligo usare i pomodori freschi passati ;-), d’inverno noi utilizziamo la conserva di pomodoro fatta in casa d’agosto!!! Se poi hai pomodori pelati o a pezzetti puoi passarli con il mixer! Se però preferisci il pomodoro a pezzi, niente ti vieta di usarne mezzo passato e mezzo a pezzetti!
    2. Certamente… se il sugo è troppo sodo, aggiungi un po’ di acqua di cottura della pasta in modo che sia più facile far insaporire la pasta!
    3. Quando fai cuocere il pomodoro, il polpo e i calamari, la fiamma deve essere leggera, in modo che il pesce posa cuocersi lentamente senza indurire; quando aggiungi cozze, vongole, gamberoni e telline (che cuociono rapidamente) alza un po’ la fiamma e copri con un coperchio in modo da farle aprire in un paio di minuti.
    Spero di averti chiarito ogni dubbio!
    Buon appetito!

  6. Giulio 15 ottobre 2009 @ 23:35

    Mi sa che ho scelto il piatto da preparare domenica! :-)
    Grazie di tutto e alla prossima ricetta.

    Ciao.

  7. Dany – Ideericette.it 16 ottobre 2009 @ 00:48

    Ciao Giulio, grazie a te per la visita… ;-)
    Fammi poi sapere, se ti va, com’è andata!
    Noto con piacere che ci sono tantissimi uomini (non chef) interessati e bravi in cucina… sappiate che vi ammiro tutti!!! Bravi! ;-)

  8. Giulio 18 ottobre 2009 @ 17:34

    Mi spiace, oggi ha vinto il pesce spada! :-)
    in ogni caso, se interessa, ti faccio sapere ..

    Ciao,
    Giulio

  9. Dany – Ideericette 19 ottobre 2009 @ 09:09

    Direi… ottima scelta! ;-)
    Certo, mi fa piacere avere dei feedback sulle ricette… senza obbligo naturalmente! Buona giornata! Dany – Ideericette

  10. Pina 6 novembre 2010 @ 02:58

    Ciao Dany Quanto tempo!!!
    Ho provato una nuova mia ricetta, appena posso te la mando, la minestra ai totani e ceci. :lol:
    Spettacolo, anche se con i calamari era meglio ;-)
    A presto su Facebook.
    Buona domenica!

    Ps: Hai ricette dell’arista di maiale o solo quella con le patate?
    Va bene anche una veloce, al latte per esempio, ma non ricordo gli altri ingredienti.
    A presto Pina

  11. Dany – Ideericette 9 novembre 2010 @ 01:07

    @ Pina: ciao carissima! Sì, la ricetta della minestra totani e ceci la prendo volentieri visto che mi piacciono entrambi!!! Per l’arista, sul sito ho solo quella ricetta (non siamo amanti della carne, preferiamo il pesce)… per l’arista al latte io sapevo che si fa rosolare bene l’arista nell’olio, poi si aggiunge aglio tritato, rosmarino, alloro, cipolla tritata… sfumi con il vino, se ti piace… aggiungi poi il latte e lo fai ritirare piano piano… :mrgreen:

  12. Antonio 13 novembre 2010 @ 21:47

    Complimenti!

  13. Dany – Ideericette 16 novembre 2010 @ 00:44

    @ Antonio: grazie!

  14. Elena 31 dicembre 2010 @ 17:17

    Stasera vigilia di capodanno proverò a fare la calamarata, che appena ho visto le foto mi ha ispirato molto. Spero di fare bella figura, poi ti farò sicuramente sapere, per ora tanti auguri per l’anno nuovo.

  15. Elena 2 gennaio 2011 @ 19:43

    Ciao
    mamma mia che bontà, ho fatto la calamarata è stato un successo, troppo buona.
    Grazie.
    Provatela tutti, è facile da preparare e in piu fate una bella figura con gli invitati.

  16. Dany – Ideericette 3 gennaio 2011 @ 01:51

    @ Elena: sono contenta del tuo successo… ;-) le foto sono vecchie e non sono un gran che ma… anche io adoro questa ricetta che mia mamma ha rubato a mia nonna e che io ho rubato a lei!
    Ricambio gli auguri per un Felicissimo 2011!

  17. Ginevra Medico 9 aprile 2011 @ 08:52

    Complimenti, ho solo adoperato, come piccola :mrgreen: :grin: ;-) variante, il pachino a pezzetti e intero. MAGNIFICA!

  18. Monica 23 dicembre 2011 @ 18:50

    Ciaaaoooo, complimenti per la ricetta! Volevo solo un informazone, se ci metto un po di vinoooo??? Però non so quando aggiungerlo!!! aiuuutoooo!!!

  19. Giuseppe 28 marzo 2012 @ 17:03

    La calamarata la farò domenica e saremo dieci persone a tavola.

  20. Anna Maria 6 gennaio 2014 @ 11:18

    Ottimo aspetto, penso sia buonissima. Vorrei sapere se il colore giallo delle ultime foto è dovuto all’aggiunta di zafferano? Grazie. Ciao.

Lascia un commento

*

Torna su